Categoria: Senza categoria

I migliori passeggini per il tuo bambino: economici e leggeri

Essere madre è uno dei doni più meravigliosi che la vita possa darti, ma anche se i momenti che i tuoi figli ti danno non possono essere pagati, prepararti per l’arrivo di un familiare può costarti più di una perdita. testa. Ci sono molte cose che dobbiamo comprare a cominciare dai Passeggini Brevi o Passeggini CAM , e per rendere la tua vita un po ‘più semplice, ho creato questo post; un articolo dedicato esclusivamente  dove puoi trovare consigli per scegliere i modelli più appropriati e diversi consigliati per il loro prezzo, peso, sicurezza e opinione di altre mamme.

passeggini

5 consigli utili per acquistare un passeggino

  • Scegli un modello resistente.
  • Dovrebbe essere della taglia giusta per il tuo bambino per evitare insicurezze.
  • Leggero è meglio Dovrai salire molti gradini con la schiena.
  • Deve essere equipaggiato con un materiale lavabile.
  • La base deve essere larga e devi sempre avere una cintura di sicurezza.

10 Passeggini leggeri, economici e consigliati

1. Passeggino Chicco London (€ 68,97): È il modello più economico della selezione ma non il peggiore. Pesa 9 chili, quindi è l’ideale per spostarsi con esso per strada e mezzo di trasporto. È anche impermeabile alla pioggia integrale. Ha un punteggio di 5 stelle su 5 tra i clienti di Amazon.

chicco

2. Passeggino Chicco London Up (85,90 €) : un altro modello della marca Chicco. È persino più leggero del precedente (8 chili), può essere lavato a mano, può assumere fino a 4 posizioni reclinate e ha 4 stelle di valutazione tra più di 50 opinioni.

3. Passeggino Chicco Echo (86,46 €) : il terzo modello di Chicco tra i 10 più eccezionali. Pesa anche 8 chili, ma è più comodo per il bambino. Può essere usato anche con i neonati e, come nota, ne ha un 4 su 5.

4. Passeggino Chic Way Lite Way (€ 128,57): Il primo della selezione che supera i 100 euro. Pesa 10 chili, include doccia a pioggia, cesto e bracciolo. Secondo il resto dei consumatori, merita una valutazione 5 su 5 grazie alla sua facilità di mobilità.

5. Passeggino di Be Cool (€ 140,63) : È un po ‘più grande degli altri, ma mantiene un peso simile (8 kg). I loro materiali sono resistenti e sicuri per il bambino. Le mamme che l’hanno acquistato da Amazon gli danno un 4 su 5.

6. Sedia Life in the air Tuc Tuc (185 €) : Il più colorato e allegro della Top 10. Anche se pesa solo 7 chili, ha un telaio molto robusto e ampio per dare maggiore sicurezza. Approvato dalla nascita a 18 kg, è molto comodo per i bambini perché consente di reclinare completamente per un maggiore riposo. Ha una valutazione media di 4/5.

7. Passeggino Easywalker Mini Buggy (247 €) : Essendo entrato nel territorio di sedie più costose, Easywalker ci offre un modello leggero e facile da piegare. Il suo peso leggero ti permette di portarlo come uno zaino e lo schienale è molto comodo. Il design è molto completo e l’unico inconveniente è che non include una barra frontale. Valutazione di 4,5 su 5.

8. Passeggino Maclaren Quest (260,03 €) : Se hai possibildiad, lo raccomando particolarmente. Pesa solo 6 chili, la maneggevolezza è regolare, il materiale è comodo, sicuro e lavabile in lavatrice. Ha una barriera protettiva sia per la testa che per i piedi. Include protezione contro la pioggia. Il suo punteggio è 4.5 su 5.

9. Passeggero Techno di Maclaren (€ 397,01) : Ciò che mi piace di più di questa sedia è quanto è comodo il tuo posto. Pesa 8 chili, serve dal primo giorno della vita del bambino fino a raggiungere i 5 anni. Ha un sedile completamente reclinabile e facile da regolare. Ha un voto di 5 su 5.

10. Ride S10 Passeggino Desert de Jané (608,83 €) : È il più costoso e anche il più pesante (18 chili) Permette di fissare ed estrarre tutti i carry-on e i marsupi del marchio, trasporta un s Sistema di apertura che rende ancora più facile avere una mano impegnata, il telaio è in alluminio anodizzato, la sospensione posteriore lo rende una sedia super comoda per il bambino e porta un freno di stazionamento ipo dall’impugnatura. Nota: 5/5.

 

Psicoterapia Torino: Un Caso Di Guarigione Dall’ Ansia

Aspetti della vita di relazione, come sensazione di solitudine e di disagio, pesano in modo rilevante sulla ‘felicità’ delle persone. Se vivi accanto a una persona e provi ansia soprattutto quando sei con lei, forse il “tuo” problema in realtà è “suo”, come sostiene la Psicoterapeuta a Torino Dott.ssa Pugno

psicoterapeuta torino un caso di guarigione dall'ansiaL’attenzione per il benessere soggettivo nasce in alcuni settori disciplinari specifici come la salute mentale, la qualità della vita e la gerontologia, nel tentativo di scoprire misure della qualità della vita più valide dei soli indicatori oggettivi. A fare una revisione dei principali studi condotti in materia negli ultimi venti anni è stata Carol Ryff, dell’University of Wisconsin-Madison, che è giunta a interessanti conclusioni e ha realizzato una scala dei sei ingredienti principali del benessere psicologico. Nella maggior parte dei casi trae origine da esperienze negative fatte in età infantile. Nella maggior parte dei casi si tratta di disturbi della sfera emotiva e come tali possono essere curati e risolti. La profondità della vostra relazione dipende da quanto accettate di essere e mostrarvi vulnerabili».

Come parte del sistema di protezione del corpo umano, di fronte a una minaccia il nostro corpo lavora stimolando la frequenza cardiaca, dilatando i condotti dell’ aria e contraendo i vasi sanguigni, ciò aumenta il flusso sanguigno e l’ ossigeno ai muscoli in modo che possiamo essere pronti a fuggire da qualcosa che mette in pericolo la nostra vita. È molto importante che le risposte fisiologiche funzionino, solo che a volte soffriamo di pochi cortocircuiti.

Charles Darwin, che soffriva per anni di un terribile disordine di panico che lo costrinse talvolta a confinarsi a casa propria, sosteneva che, in un certo senso, era molto evoluto essere vigile la maggior parte del tempo. Tuttavia, la risposta del nostro corpo ad una minaccia, non è consapevole, ma controllato da una delle prime parti del cervello, il che significa che il modo in cui interpreta il pericolo è spesso un po’ semplicistico.

Quali sono le tecniche di trattamento più efficaci per ridurre l’ ansia?
Risposta:

Le tecniche di trattamento più efficaci comunemente usate nella terapia dei disturbi d’ ansia includono le tecniche farmacologiche, le tecniche cognitive, le tecniche di rilassamento dell’ attività fisiologica e le tecniche comportamentali.

1. Tecniche farmacologiche:

Ansiolitici sono un tipo di farmaco che riduce rapidamente i sintomi dell’ ansia, che è molto utile nel trattamento di attacchi di panico o ossessioni. Tuttavia, essi non imparano a controllare l’ ansia, quindi se utilizzati da soli, di solito non curare il disturbo. Sono utili in caso di reazioni intense e incontrollabili, ma devono essere gradualmente sostituite dall’ autocontrollo; altrimenti, di solito degenerano in una dipendenza da questo tipo di droga.

Molto spesso, troviamo persone che hanno preso ansiolitici per molti anni (sette anni, dieci anni, per esempio), non hanno risolto il loro problema di ansia e non possono smettere di prendere questi farmaci.

Tuttavia, talvolta il trattamento farmacologico è necessario, ma deve essere accompagnato da una formazione sulle tecniche cognitivo-comportamentali (tecniche cognitive, tecniche di rilassamento dell’ attivazione fisiologica e tecniche incentrate sul comportamento).

Il trattamento farmacologico dovrebbe essere prescritto e rivisto (ogni mese o due mesi) da un farmacologo, per esempio uno psichiatra. L’ auto-medicazione, l’ auto-sperimentazione o l’ abbandono della droga con la propria decisione, non devono essere evitati, né la droga deve essere presa secondo il proprio stato d’ animo, o le quantità da prendere secondo la propria situazione, ecc.

Questo trattamento farmacologico dovrebbe essere sempre accompagnato da un trattamento psicologico, che dovrebbe includere le tecniche di gestione dell’ ansia di cui sopra tecniche di formazione.

2. Tecniche cognitive:

Si tratta di una serie di tecniche psicologiche in cui è necessario iniziare a dare informazioni sul disturbo, la sua guarigione, ecc. Essi si basano sulla formazione dell’ individuo in tecniche che migliorano la sua capacità di auto-osservazione e auto-correzione dei suoi pensieri, il comportamento e le emozioni.

Alcuni allenano l’ individuo a interpretare le situazioni in modo meno minaccioso (meno ansioso).

Altri formano persone con competenze speciali come la risoluzione dei problemi, il processo decisionale, ecc.

Altre tecniche cognitive insegnano come identificare pensieri negativi, errori nell’ interpretazione della realtà, tendenze individuali che generano ansia, ecc. e poi insegnano come cambiare queste tendenze o processi.

3. Tecniche di rilassamento dell’ attività fisiologica:

Insegnano alle persone a rilassarsi, diminuire l’ attivazione fisiologica, rilasciare i muscoli, respirare correttamente, immaginare, ecc Essi devono essere praticati ogni giorno. Esistono diversi tipi di tecniche di rilassamento: muscolo progressivo, respirazione, immaginazione, ecc.

 

 

Scegli il miglior divano per il tuo soggiorno

moderni divani di design

Un elemento vitale e fondamentale in ogni casa che può cambiare radicalmente l’ estetica di ogni soggiorno. Ecco perché è così importante prendere in considerazione una serie di linee guida e caratteristiche, per scegliere i divani moderni migliori per noi. E’ qualcosa che useremo per anni e dovrebbe essere confortevole, così come bello.

La scelta del divano giusto per il nostro soggiorno dipende da molti fattori. Naturalmente dobbiamo tener conto delle nostre preferenze estetiche, ma anche delle caratteristiche che governano questa importantissima area della nostra casa, probabilmente il centro nevralgico della nostra famiglia. Questo è il luogo dove passeremo la maggior parte del nostro tempo con la nostra famiglia e i nostri amici, la stanza in cui ci riuniremo intorno ad una buona chiacchierata… E qui entra in gioco l’ importanza del protagonista del salone: il design dei divani moderni.

 

Ecco 6 suggerimenti su cui riflettere prima di scegliere un divano per la vostra casa.

  • 1. A seconda dello spazio disponibile
    E’ impossibile partire da qualcosa di diverso da questo: lo spazio a nostra disposizione. E’ chiaro che dovremo scegliere uno o un altro modello, uno o l’ altro divano, a seconda delle dimensioni del nostro soggiorno. Inizieremo misurando il nostro soggiorno e, tenete a mente dove il televisore andrà dopo (con il riflesso della finestra e la direzione del divano), se si desidera aggiungere o meno un tavolino da caffè, ecc. Tutto questo ti aiuterà a fare la scelta giusta quando introduci il divano. Una volta che si ha un’ idea chiara dove si sta andando a posizionare il divano nel vostro soggiorno, la sua posizione, misurare quello spazio bene, perché altrimenti (se lo si fa con gli occhi) è possibile rendersi conto che è più piccolo o più grande di quanto si pensava. Bisogna anche tenere a mente l’ altezza e la larghezza, non solo la lunghezza, soprattutto se avete finestre dietro di voi o il vostro soggiorno non è troppo grande. Se si sceglie un divano che si adatta perfettamente lungo ma ha chaise longue, si può trovare che “mangia” mezzo salone con quel extra si potrebbe fare a meno.Si può anche considerare la possibilità di un divano ad angolo per approfittare di ogni angolo se si ha spazio in entrambe le direzioni.
  • 2. Secondo le persone che vivono a casa,
    Prima di addentrarci nel tema dell’ estetica del divano, proseguiamo nell’ area della sua pura funzionalità. A volte si sceglie un divano enorme quando non è necessario e porta via lo spazio di transito, dalla “vita” al soggiorno. Spazio aereo in modo da non sentire che siamo completamente intrappolati da un divano enorme in uno spazio piccolo.Tenete a mente quante persone vivono a casa, non è la stessa cosa pensare ad un divano per una famiglia di quattro o cinque membri come lo è per una giovane coppia, quindi siate realistici. Come si dovrebbe essere con le visite si riceve e sapere se avrete bisogno di uno spazio “extra” nel soggiorno che non lascia i vostri ospiti in piedi. Una buona opzione per le sale che non sono molto grandi, ma sono in case dove vivono più di tre membri o dove molti visitatori sono ricevuti, è quello di avere un divano con sedili removibili e pouf nascosti. Con questo modello, è possibile sfruttare al meglio il salotto tenendolo nascosto e nascosto quando non hai bisogno di tanti posti.
  • 3. Per colore
    Un’ altra delle prime cose che solitamente consideriamo quando si tratta di estetica è il colore che scegliamo per il divano. Di solito scegliamo colori classici come il beige o marrone, ma c’ è un universo di possibilità che possono adattarsi a voi e la vostra casa. La prima cosa da tenere a mente è che se il soggiorno è piccolo, si dovrebbe avere un divano dal colore più chiaro possibile, come bianco, visone o beige. Se la stanza non è molto grande ma ha abbastanza luce, si può scommettere sul rischio di rischiare un po’ di più e introdurre un colore come quello che vediamo in questa immagine, che con i cuscini in toni brillanti può essere grande. Prestare attenzione anche alle stanze troppo luminose, perché per i divani in pelle con colori scuri può essere dannoso, in quanto la luce lentamente sbiadisce il colore del divano e invecchia. Dovrete anche tenere in considerazione se volete che sia chiaro o se volete che sia stampato, se volete rischiare o se preferite essere più classici. Ci sono stampe come fiori o strisce che sono al cento per cento classiche e conservatrici, e altre più audaci di dare un tocco più moderno. Tuttavia, un divano semplice è una “tela bianca” con la quale si può giocare in seguito grazie ai cuscini stampati e colorati, che è un’ altra opzione molto attraente.
  • 4. Secondo il suo tessuto
    Un’ altra delle opzioni da prendere in considerazione quando si sceglie un divano o altro è il materiale con cui viene realizzato. Ci sono due cose fondamentali da considerare: pelle o tessuto. Anche se ci sono molti tipi di pelli che potete scoprire, riassumiamo questi due tipi di pelli larghi. I divani in pelle hanno il vantaggio di essere facili da pulire e mantenere. Con solo un panno umido puoi lasciarlo pulito o con prodotti speciali per la cura della pelle. Inoltre, se lo si nutre ogni 6 mesi circa con una crema di cuoio speciale, sarà brillante. Un altro vantaggio è l’ elevata durata nel tempo e, in alcuni casi, sono addirittura impreziositi nel tempo. D’ altra parte, sappiamo che hanno anche svantaggi come il loro prezzo elevato, che può essere doppio o triplo di quello di un tessuto, o fattori come essere molto freddo in inverno e molto caldo in estate. Se optiamo per un divano in tessuto sappiamo che stiamo scommettendo su un’ idea molto più economica, con maggiori possibilità in termini di finiture e più caldo in inverno e più fresco in estate. Naturalmente dobbiamo pensare molto a dettagli come la difficoltà di pulizia se la confrontiamo con una pelle, l’ idea di dover acquistare copertine o di doverla di tanto in tanto rivestire, ecc…..
  • 5. Secondo il resto della decorazione
    Anche la scelta del divano in base al resto della decorazione è altamente consigliata, specialmente quando è l’ unica cosa che cambieremo in un determinato momento nel soggiorno. Ci pensiamo a seconda del colore delle pareti, dei tendaggi, della moquette… e dello stile generale della stanza: che ci si trovi in un salotto moderno, classico, giovane, ecc. In questo senso è importante anche pensare al grado di “importanza”, di protagonismo, che vogliamo che il divano abbia nel nostro soggiorno. Se vogliamo che questo come nell’ immagine, imitare il resto della decorazione con un colore e tessuti simili al resto; o che è il punto a cui dirigere tutti i look per il suo colore o design sorprendente rispetto al resto del soggiorno.
  • 6. Per una stanza con più altezze o per approfittare degli angoli
    Infine, anche se sappiamo che non è troppo comune, sappiamo anche che alcuni di voi hanno un salotto o spazi a varie altezze, oppure hanno l’ idea di approfittare di un intero angolo del soggiorno. A questo scopo, i divani a “L” o anche in “U” come questa immagine, possono essere l’ opzione migliore che hai tra le mani. Sono divani che incoraggiano la conversazione e l’ integrazione, che ci permettono di avere una conversazione rilassata e sono davvero comodi e spaziosi, per molte persone. I divani ad angolo “L” sono all’ ordine del giorno, ma se avete un grande spazio nel vostro soggiorno o in una zona giorno all’ aperto sulla terrazza, optando per divani con questa forma particolare può essere il miglior alleato per i vostri incontri con gli amici. Cercare di integrarli come parte dell’ ambiente.

Sedie Design: Una Scelta Per Chi Vuole Distinguersi

Una scelta sicura sotto più punti di vista sono i Tavoli e sedie da giardino in legno. Prima di tutto perché stiamo parlando di un materiale intramontabile e al contempo estremamente versatile, che permette di creare i modelli di sedie di design più diversi. Secondo, perché è quello che più si adatta al contesto naturale, visto che deriva dalla natura stessa. Terzo, perché è molto meno pesante del ferro ma assicura la medesima stabilità. Ancora, perché permette di scegliere fra moltissime sfumature. Qualcuno potrebbe obiettare che, essendo organico, con il tempo e lusura si può deteriorare.Da una parte continuano ad essere parecchio gettonati i modelli basici, comodi e bianchi, dallaltra si fanno largo proposte di Sedie Design: Una Scelta Per Chi Vuole Distinguersi, arricchite dalla creatività e dal fascino del design. Come il tavolo Spritz di Nardi (piano Ø 60,5, altezza 76,5/40 cm): realizzato in polipropilene con fibra di vetro, ha una gamba centrale a 3 razze, piedini antiscivolo ed è rafforzato da un trattamento anti-UV. Molto gradevoli le finiture fra cui scegliere: bianco, antracite, caffè, rosso, tortora, lime, arancio, celeste. Può essere coordinato alla sedia Zac Spring, dalle forme davvero bizzarre, anchessa in polipropilene fiberglass trattato anti-UV e con piedini antiscivolo. Schiacciando un piccolo bottone può essere facilmente richiusa su se stessa.

sedie design per soggiorno
sedie design per ufficio

L’abbinamento perfetto è con le sedie facenti parte della stessa collezione, ecrù oppure grigie, dotate di cuscino e ispirate alle poltrone da giardino. Comode e dalle linee aggraziate.

A prescindere dai nuovi “concorrenti” come le resine, il ferro continua a essere il materiale più utilizzato per la costruzione di tavoli e sedie di design da giardino.

Innanzi tutto è quello che meglio resiste agli agenti atmosferici: notevole valore aggiunto, visto che si parla di complementi che devono restare allaria aperta per molto tempo, se non sempre. Il ferro è praticamente indistruttibile, si sa. Chi ha gusti classici e un animo più romantico non può che scegliere il ferro battuto, con le sue forme aggraziate e delicate, che crea unatmosfera di grande raffinatezza e per certi versi retrò. Un angolo immerso nel verde tutto da godere, al riparo dallo stress e dalla frenesia quotidiana. Ma bisogna dire che anche le proposte delle sedie di design dallo stile moderno danno belle soddisfazioni. Tavolo in vetro nero allungabile di design cm. Con 4 confortevoli sedie a 150 euro Il tutto in buone condizioni dato che fanno parte dell’arredamento di una casa utilizzata solo nei weekend. Il ritiro è a carico dell’acquirente.

Elegante e pregiato tavolo in legno stile inglese in ottimo stato, acquistato nel 2000 da Athos Arreda, con sedie di design. La tua ricerca continua con altri annunci selezionati per te! Sedie luminose bianche della slide design disegnate da Guglielmo Berchicchi. Sedie anni ’50 struttura in ferro, sedute e schienali foderati con tessuto di cotone bianco e nero come in foto. La sedia piu’ alta misura 90 cm H lo schienale, 47 cm H la seduta, larghezza 43 cm x 41 cm di profondita’. La sedia piu’ bassa misura 81 cm H lo schienale, 50 cm h la seduta, 40 cm x 40 cm larghezza e profondita’.Per uno stile più contemporaneo, ma comunque elegante e raffinato, lazienda Riva 1920 propone Bedrock Plank. Caratteristica di questo tavolo è il top realizzato come un pezzo unico e inimitabile perché ricavato da sezioni massello di tronchi dalbero. Il piano in legno massello con bordi naturali dello spessore di circa 5 cm si combina con il ferro grezzo della base, forgiata e saldata a mano. Abbiamo visto come, tra le varie declinazioni del design di arredo moderno, una delle versioni più richieste di tavoli da soggiorno sia quella con il top in vetro. La ragione è appunto la sua essenzialità e lestrema lucentezza, entrambe caratteristiche che si ritrovano in pieno nei tavoli da soggiorno in cristallo. Grazie al piacevole effetto “vedo-non vedo”, questi tavoli creeranno unambiente luminoso e spazioso secondo la filosofia del “less is more”, tipica dello stile moderno. Le linee pulite e raffinate che caratterizzano i tavoli in cristallo possono in realtà anche sposarsi ai più svariati materiali. E questo grazie proprio al cristallo che è un particolare tipo di vetro ad alto contenuto di piombo totalmente incolore e che, per la sua estrema versatilità, viene molto utilizzato per realizzare arredi di design. Gli elementi che andranno a caratterizzare lo stile di questi complementi saranno appunto le gambe o la base stessa, che potrà essere realizzata sia in legno che in metallo o in altri innovativi materiali. Di sicuro impatto è Greeny, il tavolo ovale in cristallo prodotto da Bonaldo e disegnato da Gino Carollo. La base è in legno massello disponibile in due diverse finiture: noce americano e frassino spazzolato naturale o grigio.

D’altro canto, trovare il prodotto più adatto alle proprie esigenze non è semplice: non per la carenza di proposte, ma – anzi – perché in commercio si possono trovare così tante soluzioni che diventa difficile arrivare a una scelta definitiva. Una poltrona di questo tipo, infatti, si adatta non solo al soggiorno o alla camera da letto, ma anche alla stanzetta dei bambini, a un locale adibito a studio o alla taverna in cui giocano i ragazzi. Naturalmente, è ovvio che una poltrona che si pensa di utilizzare in un bagno dovrà avere delle caratteristiche diverse rispetto a quella da usare in una sala da pranzo. In una camera da letto, per esempio, ci si può sbizzarrire con scelte stilistiche anche appariscenti o eccentriche, sapendo che la poltrona sarà vista solo da chi dorme in quella stanza ma non dagli ospiti. Una poltrona destinata al salotto, invece, non può che avere un aspetto accogliente e gradevole, in nessun modo disturbante. Ancora, una poltrona di uno studio deve essere, prima di ogni altra cosa, comoda e capace di rilassare la schiena e le spalle affaticate dopo ore e ore passate al computer. Per quel che riguarda la scelta dei materiali, invece, ci sono caratteristiche di ordine visivo e di ordine tattile di cui tenere conto.

sedie design per ufficio

Le poltrone di design, così come le sedie, sono complementi di arredo ancorati alla tradizione che hanno la straordinaria capacità di dare valore all’ambiente in cui vengono inseriti, contribuendo a garantirne il fascino. Se ben curata ed elegante una semplice sedia può far venire in mente il trono di un monarca, ma è al tempo stesso un angolo di relax ottimale che ci si può godere in qualsiasi momento della giornata. E lo stesso dicasi per una poltroncina, ideale per godere di tutta la tranquillità di cui si ha bisogno dopo una dura giornata di lavoro o dopo una settimana stressante. Insomma, si tratta di sedute che si prestano agli utilizzi più diversi: per passare del tempo in compagnia delle persone a cui si vuol bene, per leggere il giornale, per fare l’uncinetto, e così via.

I Vantaggi della collaborazione di un robot Folletto da cucina

Vorremmo tutti tornare a casa dopo una lunga giornata di lavoro e fare un delizioso pasto preparato e pronto per mangiare. Oggi siamo diventati più vaghi, abbiamo meno tempo o meno “lavoro” e la tecnologia è diventata indispensabile per noi. I robot da cucina Folletto ad esempio sono diventati la soluzione ideale per tutti coloro che non possono cucinare o non hanno né tempo né desiderio. Hanno dimensioni sempre più piccole, ma in compenso è diventato grazie a internet molto più facile acquistare i ricambi folletto.

Risparmio di tempo e fatica

La tecnologia rende ancora una volta più facile la nostra vita e ci permette di risparmiare tempo e fatica in attività come la cucina. Ricordiamo tutti le nostre madri e nonne battendo le uova per fare quella torta che era deliziosa per tutta la famiglia, ma questo non è necessario al giorno d’ oggi.

Impastare, battere, mescolare… e tutto questo ad alta velocità. Non solo si sarà in grado di preparare il cibo più velocemente, ma è possibile scegliere tra un numero di velocità diverse per soddisfare le vostre esigenze e il piatto in questione.
Migliore trasformazione degli alimenti

La sua struttura e la sua tecnologia le consentono di trasformare in modo uniforme gli alimenti senza doversi preoccupare dei grumi o del taglio del latte. Gli ingredienti vengono lavorati in modo completo e uniforme.
Pulizia facile

Contrariamente alla credenza popolare, i robot da cucina possono essere puliti rapidamente, comodamente e facilmente. Il robot da cucina può essere facilmente pulito con un panno umido, mentre gli utensili possono essere lavati a mano.
Supporta un’ alimentazione sana

Quando non abbiamo tempo o il desiderio di cucinare, solitamente ricorriamo a piatti pronti e cibo spazzatura, quindi risparmiando tempo e complicazioni si evita di cadere in cibi malsani. Ci sono un sacco di ricette e frullati sani da fare in pochi minuti.
Utilizzate le quantità esatte

La maggior parte dei robot da cucina incorporano una bilancia che permette di pesare le quantità esatte per ogni ricetta.
Cucinare per molti non è più un mal di testa

Se si sceglie un robot di cottura con una tazza superiore a due litri, è possibile cucinare fino a otto porzioni alla volta. Niente più pasti familiari in cui mangiare a turno.

Pianifica i tuoi pasti

Non c’ è bisogno di cucinare poco prima di mangiare, il robot ti permette di cucinare prima e mantenere il cibo caldo. In questo modo è possibile cucinare in anticipo per i vostri ospiti senza che il cibo si raffreddi.
Sei favorevole all’ uso di robot da cucina? Qual è la vostra ricetta preferita? Parlaci di questo!

 

12 consigli con criterio a Natale

12 consigli per dare con criterio a Natale

Il Natale sta arrivando.

Apriremo le porte della nostra casa a feste intime, familiari e trascendenti, ma attualmente distorte dal nostro desiderio di avere e accumulare. Terminerai questo sentimento di Natale vuoto e con la sensazione di non sapere come trarne vantaggio? Con la stanza del tuo bambino piena di giocattoli che non sai dove tenere? Con la soddisfazione di tuo figlio per aver raggiunto questo fantastico gioco per computer, brutale e crudele, che causerà un anno più conflitti tra di voi?

Ad un certo punto dovrai confrontarti con questo oltraggioso consumismo che non solo invade le nostre tasche ma le nostre menti e quelle dei nostri figli . E i nostri valori! Il Natale non dovrebbe mai essere quello che i cataloghi televisivi e regali cercano di ottenere: un tempo oneroso e speculativo di spese compulsive dove ci lasciamo manipolare dai nostri figli che, a loro volta, sono manipolati da queste sottili influenze.
Dare con intelligenza:

  1. Più hanno, più è facile essere valutati di meno. Se quello che vuoi è far divertire i tuoi figli, non dargli tutto ciò che chiede. Arriva un momento in cui la loro capacità di attenzione supera la soglia e non gioisce né è in grado di valutarli. Dare priorità e contrasto con i tuoi obiettivi educativi. Non aiutarli a confondere capricci del bisogno.
  2. Se offri la tecnologia ( telefoni cellulari, computer …), non dimenticare di dare via anche le regole di utilizzo.
  3. Non comprare niente che non essere nei tuoi principi educativi. Quel anno dopo anno ti chiede questo super regalo non significa che tocchi compralo questo Natale. Né perché hanno tutto né perché ogni anno lo chiedo e loro non me lo portano … Per favore, dì loro se è possibile e buono per loro.
  4. Chiediti cosa vorresti davvero tuo figlio e perché. Deve essere quel cellulare o per i tuoi bisogni può essere un altro più semplice? Che ne dici di quel corso che hai chiesto tanto tempo fa, cosa che fa bene a lui ma che ha già dimenticato? Che ne dici di un’attività congiunta per tutta la famiglia? Chiediti cosa ti chiederebbe tuo figlio, che non è materiale, se potessi scriverti una lettera dal cuore. Più tempo con te? Più parole d’amore? Più comprensione? ¿Pazienza? Un altro modo per correggerlo più rispettosamente? Se hai risposto a queste domande, sai cosa i Magi dovrebbero portare a tuo figlio.
  5. Tuo figlio non sarà traumatizzato se i Magi non gli porteranno i doni che sperava così ardentemente . Ti darà fastidio ma sopravviverà. Non sentirlo più di lui!
  6. Se non ci sono soldi per comprare ciò che chiede, non ci sono soldi. E periodo! Abituare i nostri bambini a spendere con quello che hai è il miglior regalo che possiamo dargli. L’educazione alla sobrietà aiuta a educare nel essere e non nel avere . Allunga il tuo cervello e sorprendilo con cose che non costano denaro ma che riempiono il cuore.
  7. Non fare regali per compensare. Non lasciarti trasportare dalle tue emozioni quando scegli regali per i tuoi figli. Non comprare perché ti senti in colpa, perché vuoi compensare assenze o altri comportamenti (o non comportamenti). Ciò è organizzato in modo diverso
  8. Ciò che chiedono non è sempre ciò che è meglio per loro. Non sprecare i tuoi soldi: dai solo quello che in qualche modo li rende migliori.
  9. Carta e matita per creare la lettera dei Magi. Compra solo ciò su cui hai meditato e che hai scritto sulla tua lista. Eviterai di improvvisare e lasciarti trascinare dal torrente pubblicitario. Sono manipolati dalla pubblicità ma anche dai genitori …
  10. Parla ai tuoi figli di ciò che hanno chiesto nella tua lettera. Non tutti i regali che chiedono sono possibili (dal budget, dall’utilità, dai valori, dall’età o dalla maturità, ecc.). I bambini sono illusi di tutto, quindi possiamo sfruttare questa capacità di entusiasmo per suggerire altre alternative più arricchenti.
  11. Un Natale in cui non pensi agli altri è un povero Natale. I tuoi figli dovrebbero ANCHE dare agli altri, indipendentemente dalla loro età, e non necessariamente con doni materiali. Con dettagli, con il tempo, con interesse, con speranza … come dice il proverbio: “Le cose migliori della vita non sono cose”
  12. Natale è sinonimo di famiglia. Passa un po ‘di tempo ad assaporare ciò che hai, a valutare ciò che hai costruito nel corso degli anni con così tanto sforzo, ciò che hai creato dal nulla. Il regalo che hai già ed è la tua famiglia . Datti tempo e prospettiva per divertirti

 

Come ottenere regali di Natale e re al miglior prezzo

mujer compras navidad regalos baratos

Sei pronto ad arrivare a gennaio con un saldo positivo? Beh, non sarà così difficile se riuscirai a contenere le spese per i regali che, secondo l’OCU, sono quelli che prendono la metà del bilancio familiare per le festività natalizie. Se si stima che in media spendi circa € 750 su queste date i regali diventano un vero colpo per i nostri risparmi

Così che la spesa non è così grande e non rimanete annegati nel costo di gennaio – oppure spendi la paga extra prima di riceverlo – ti consigliamo di fare un acquisto pianificato tenendo conto quando ci sono giorni in cui ci sono migliori sconti

Il momento migliore per acquistare

Secondo l’OCU, per non danneggiare troppo l’economia, è meglio scavalcare gli acquisti.

  • Con un sacco di tempo. Acquisisci in anticipo doni che sei sicuro o che pensi sarai esaurito. Alcuni negozi fanno sconti per incoraggiare gli acquisti in anticipo
  • Poco prima. Regali che potrebbero richiedere cambiamenti (e cercare di essere il minimo, perché solo i giorni prima della vigilia di Natale o dei re sono più alti)
  • all’ultimo momento. Solo i regali alimentari che sono deperibili
  • Strategie per non comprare di più. Eviti le ore di punta perché incoraggiano lo shopping disordinato. La calma ti dà più possibilità di confrontare e colpire. E ti metti un momento per ottenere ogni dono. Andrai direttamente a quello che stai cercando e non cadi nelle “trappole”.

Giorni da segnare in rosso nel calendario di risparmio

La mancanza di B venerdì, che quest’anno cade il 24 novembre ] dà il kick-off allo shopping di Natale. È un giorno in cui molti portali internet e alcuni stabilimenti fanno grandi sconti che possono raggiungere fino al 40% in alcuni casi. È il momento giusto per fare acquisti “meditati” in tecnologia domestica, computer, telefonia mobile …

Il prossimo momento chiave è il 15 dicembre, quando la maggioranza i cittadini addebitano la paga supplementare, che rende i commercianti iniziano a fare offerte perché ci sono nuovi soldi in tasca.

Altri momenti da tenere in considerazione sono nei giorni 22, 23 e 24, che è quando non dovresti spendere per i doni, perché quando si avvicina la vigilia di Natale, i prezzi salgono. E da 25, torna a cercare buoni prezzi, perché i mercanti vogliono catturare coloro che invece di fare regali per Natale mantengono la tradizione del giorno dei Re

Ottieni regali al miglior prezzo [19659005] Non si tratta solo di lasciare negozi nei giorni indicati come il meglio per trovare offerte, ma anche prendere in considerazione altre cose:

  • Idee chiare Non fai ispirare la carta in mano perché ti spenderà di più. Cercare idee in riviste, internet, ecc. e, prima di lasciare casa, prendi l’elenco preparato con quello che vuoi dare a ciascuno.
  • Cerca e confronta Il confronto è sempre fondamentale. Non appena avrai la tua lista, cominci a guardare i prezzi in vari stabilimenti, fisici e online. Ad esempio, se non si desidera pagare più di un conto nei giocattoli, soprattutto nei più ricercati, passare attraverso diversi stabilimenti. Secondo l’OCU, è possibile trovare differenze del 20%.
  • Acquista online. A Natale, gli acquisti in linea aumentano più del 60%. E puoi ottenere sconti fino al 50%. Prima di andare in un negozio fisico, trascorre un po ‘di tempo davanti al computer e punti i prezzi per poter confrontare in seguito.
  • Vai ai mercati. È possibile confrontare i prezzi per i dettagli come l’abete rosso, ad esempio. I migliori: Barcellona (Fira de Santa Llúcia), Bilbao (C / Bailén), Madrid (Plaza Mayor), Siviglia (C / Fray Ceferino González) e Valencia (Pl. De la Reina).
  • Molti stabilimenti avanzano le vendite. Un’altra possibilità è che ti offriate i buoni da utilizzare dal 7 gennaio: un regalo che cresce, perché negli sconti gli stessi soldi ti permettono di comprare di più.
  • Newsletters Registrati nelle newsletter dei negozi che ti piace di più per scoprire prima delle tue offerte. Puoi anche seguire le migliori proposte di fornitori come Groupalia, Groupon, LetsBonus e Offerum. È possibile ricevere raggruppati in una singola posta. Devi solo iscriversi gratuitamente alle “Offerte del giorno” sul portale eBay, indicando ciò che ti interessa. Otterrai sconti fino al 90%
  • L’invisibile amico Si stima che ogni persona abbia una media di 10 doni per Natale. Peso della ragione per rendere l’amico invisibile, soprattutto se sei una famiglia o un gruppo di amici.

Evita la “scoba commerciale”

Quando hai già i regali dalla tua lista, non continuate per vedere le vetrine del negozio. Puoi cadere nel campo dello shopping “scuole”, cioè da acquisti extra o da auto-regali che sono calcolati per aumentare la spesa fino a € 180! Se vedi qualcosa che ti piace scrivere le idee per i compleanni o altre occasioni speciali.

Se vuoi conoscere altri trucchi per evitare di perdere un euro, non perdete i nostri articoli di risparmio.

Decorare la casa a Natale

Decorare la casa a Natale

Natale è una delle celebrazioni più speciali dell’anno. È pieno di simboli e di spiritualità e ci permette di incontrare con i nostri cari. Una ragione più che sufficiente per avere la casa pronta a ricevere in grande maniera. Se vuoi che quest’anno sia molto speciale, non perdetevi i nostri trucchi per decorare la casa a Natale e riempirlo di magia.

Preparare un tavolo da festa autentico

  • Tavole. Se sei tantissimi e non hai un grande tavolo, puoi unirti a più piccoli, utilizzare tavole a cavalletto, mettere i bambini in uno inferiore o avere mobili ausiliari accanto a dove lasciare le bevande, i vassoi e così via guadagnare spazio alla tabella di testa.
  • Tovaglie. La cosa classica è mettere una lunga che raggiunge il suolo. Se non ce l’hai così a lungo, metti due chiari nella base e una breve, quel contrasto. Puoi anche optare per una singola o una tovaglia combinata con diversi corridori da tavolo per delimitare il posto di ogni cenno
  • Ornamenti. Un grande ornamento centrale funziona bene e distribuisce elementi più piccoli in tutto il tavolo. E come dettagli decorativi usano elementi vegetali (fiori, ananas, rami, frutti d’autunno) o le stesse decorazioni che hai usato per decorare l’albero e la casa (palline, stelle, lanterne, candele …)
  • Stoviglie, posate. Se non hai giochi completi e, d’altra parte, hai diversi che mancano un pezzo, una soluzione è quella di combinarli alternando piatti, coppe e posate l’uno all’altro o creando simmetrie: a punta dei pezzi di un stoviglie e al centro quelle dell’altro, ecc.
  • Sedie. Se avete bisogno di utilizzare sedie da altre stanze o pieghevoli, puoi trovare coperte di stoffa per circa 20 € per unirli tutti. E se no, puoi fare come per le stoviglie e le vetrerie: alternare o distribuirle simmetricamente in modo che l’intero sia armonioso nonostante la varietà

Buone idee per la decorazione dell’albero

  • Stile rustico. Per rendere l’albero molto naturale, una possibilità è quella di scegliere un modello nevoso e coprirlo con manufatti in legno non trattati, legami di lino o di sacco e palle in tonalità grezze, tutte combinate in esse colori
  • Colorista e pieno di magia. Consiste nel combinare ornamenti in tre diverse tonalità (pastello se si desidera un effetto più sfumato o vivi se si desidera un effetto più colpevole). E illuminate con una ghirlanda di luci fioche e il più semplice possibile se non si desidera rimuovere l’ornamento.
  • Tradizionale, con rosso, bianco e verde. Sono i colori classici del Natale. Devi solo cercare stelle, palle, campane e altri ornamenti in questi toni e distribuirli felicemente per l’albero

La magia dei doni ovunque

Inserisci alcuni pacchetti avvolti con carta da regalo sotto il albero o accanto al cassettone dà una sensazione di celebrazione e riempie la casa con magia. Inoltre, può aiutarti a camuffare o a mascherare il piede dell’albero, sia in un contenitore di plastica che in un piede di metallo. È necessario, ad esempio, solo la carta da imballaggio e le scatole di scarpe, disposte orizzontalmente e verticalmente. Ma, in modo che non rompi l’armonia della tua casa, prova a scegliere la carta da imballaggio, gli archi e i nastri con i quali si intendono avvolgerli per abbinare i toni dell’intera decorazione. In questo modo eviterete un contrasto indesiderato.

E quel Natale arriverà a tutti gli angoli

  • Candele Tè in portacandele in vetro, candele di varie dimensioni nei lampadari o all’interno di lanterne, vasi o contenitori di vetro … La luce delle candele e la loro estetica portano la magia in qualsiasi angolo della casa. Metteteli in luoghi dove sono molto visibili, come una sporgenza, un tavolino o un mobile alto. E gruppi diversi diversi per creare centri pieni di luce.
  • Ristras di carte appese nelle finestre o nei corridoi Possono essere acquistati o anche realizzati a mano: alcuni verniciati, altri con figure di stoffa e feltro, altri tagliati con forme natalizie (stelle, cuori, alberi …).
  • Scaffali mobili con tocchi vegetali Mettere una base verde con rami di pino, di eucalipto o di muschio, in modo da riempire l’intero scaffale e collocati in cima di ananas, palle, ghirlande di luce …
  • Personalizza confezioni regalo. Con fotografie o altri elementi come archi, ghirlande, campane …

Consigli per risparmiare a Natale

Consigli per risparmiare a Natale

Ci sono due momenti dell’anno che sbilanciano il budget: vacanze estive e vacanze natalizie. Si calcola che ogni famiglia assegni una media di 750 € in più alle spese e agli acquisti di Natale. Quindi dovresti essere molto attento in modo che il temuto costo di gennaio non diventi un vertice irraggiungibile.

Il segreto è nelle buste

Crea i tuoi numeri, calcola quanti soldi hai (realisticamente) e distribuiscili in buste destinate a ogni gioco: cibo, regali, lotteria, extra (decorazione, vestiti …), e persino sconti più tardi (non dimenticarli). È una formula semplice, ma molto efficace, per contenere la spesa a Natale. Oh, e fai una busta di “nel caso …”, che c’è sempre un inaspettato da coprire o qualcosa che non abbiamo tenuto in considerazione.

Quindi ci fanno comprare di più

Se vuoi essere ben protetto, ricorda

  • Suono di Carols? Uno studio condotto dalla University of Southern California (USA) garantisce che la musica non ci permette di dimenticare che siamo in vacanza e questo sentimento ci spinge a comprare di più. Caffè? No, grazie. La sensazione calda prodotta da una bevanda calda aumenta la nostra visione positiva del prodotto che stiamo per acquistare e ci inclina a comprarlo.
  • Attenzione ai campioni! I campioni gratuiti hanno un effetto ritardato. Uno studio pubblicato sulla rivista Marketing Science afferma che ci fanno comprare fino a 12 mesi dopo averli ricevuti.
  • Che odore ha lo shopping? Alcuni aromi ci fanno togliere la carta di credito prima. Il più efficace? Secondo la Washington State University (USA), quelli di abete e biscotti appena sfornati

Manuale del (buono) utente della carta

È meglio usare denaro contante perché si stima che, in media, Spendiamo il 20% in più pagando con una carta. Se preferisci, tieni a mente questa guida di base:

  • Scegli il debito anziché il credito.
  • Metti un limite. Chiedi alla tua banca di bloccare l’ammontare in base a ciò che puoi spendere
  • Evita il finanziamento.

Scommetti su un menu anti-crisi

Nasello, orata, pesce, agnello, cappone … Molti prodotti vendono i loro prezzi a arrivare a queste date. È possibile elaborare un menu alternativo alla ricerca di materie prime di qualità ma molto più economico. E capirlo con elaborazioni più sofisticate e prendersi cura della presentazione dei piatti. Scopri le nostre ricette preferite a basso costo.

Congratulazioni senza spendere € 1!

I biglietti di auguri sono in tempi bassi e WhatsApp sono un po ‘esagerati … Se vuoi sorprendere tutti mondo, congratularsi con un video. Ci sono siti web gratuiti che ti rendono più facile. Elegante: animoto.com. Divertente: jibjab.com. E per i bambini: christmasspecialpredictions.com

Fermate le bollette!

Le decorazioni natalizie e il riscaldamento di solito consumano molta energia durante il periodo natalizio, metterle a bada:

  • Ghirlande led. Rinnova le lampade a incandescenza per gli altri led. Sono più costosi da inserire, ma spendono molto meno e durano più a lungo. Secondo l’Istituto per la diversificazione e il risparmio dell’energia (IDAE), un albero di Natale con 100 luci a led consuma meno di 1 € di elettricità dal 22 dicembre al 7 gennaio.
  • Decorazioni luminose. Vetro, specchio, oro o argento. Riflette la luce e ti farà ridurre l’illuminazione.
  • Attenzione al presepe! Statico migliore rispetto a ruote o fiumi che scorrono attraverso l’acqua.

Decorare al costo (quasi) 0 [19659004] Fai da te (“Fai da te” o cosa è lo stesso: “Fai da te”) è di moda. Crea le tue ghirlande e i tuoi ornamenti con feltro, cartone riciclato e ritagli di carta da imballaggio. Otterrai una decorazione unica, personalizzata e ad un prezzo impossibile da battere. Il limite è fissato dalla tua immaginazione

Scambio di partecipazioni

Si stima che gli spagnoli ci lascino una media di 60 € in una lotteria natalizia. Stabilisci un limite e incontralo, e se devi scambiarlo, fallo in partecipazioni e non in decimi. Pensa che secondo uno studio del CEU San Pablo University (Madrid), hai quasi l’85% di possibilità di perdere tutto investito rispetto al 5,30% di guadagnare qualcosa.

Scommettere sui dettagli invece per i vestiti

Vigilia di Natale, Capodanno … sono date in cui ci piace vestirci bene e, se possibile, nuovo di zecca. Ma non devi comprare set diversi, puoi acquistarne uno neutro e creare look diversi con l’aiuto degli accessori. Una sciarpa, una giacca, alcune scarpe, una collana, orecchini o un braccialetto possono dare un nuovo aspetto alla tua immagine.

Come correggere i bambini con la trascendenza: il nipote di Gandhi

Come correggere i bambini con la trascendenza: il nipote di Gandhi

Molti genitori credono ancora che è impossibile educare senza punire, che per i bambini di obbedire, affinché rispettino limiti giusti e necessari, in modo da adempiere i loro doveri o rispettare le norme, è essenziale ricorrere a ricompense e punizioni, premi e correzione o addirittura qualche violenza per riequilibrare i comportamenti inusuali

Ma quello che i genitori (e i ) hanno bisogno è trovare altre soluzioni che hanno la punizione come un’alternativa eccezionale. Pensa correttamente colui che lo fa male, perché chi sa correggere con affetto e domanda non punisce correttamente, ma sta educando. Il corretto e duraturo correttivo, escludendo e scollegato dal fatto di reprimere, minaccioso e talvolta inumano, violento e vendicativo, che vieta cose buone o forze per svolgere attività assurde, non portano da nessuna parte. Probabilmente per la semplice ragione che chi punisce non è incluso nella pena

Un buon esempio di coerenza educativa

Soprattutto, ci fa riflettere sull’anosciuto che, in una occasione, il medico ha detto Arun Gandhi nipote di Mahatma Gandhi e fondatore dell’istituto di MK Gandhi per la vita senza violenza

Quando aveva 16 anni e vissuto con il suo genitori nell’istituto che suo nonno aveva fondato in mezzo a grandi piantagioni di zucchero, a circa trenta chilometri da Durban, in Sudafrica, suo padre gli ha chiesto di portarlo in città per partecipare a una conferenza che è durata tutto il giorno. Arun era molto felice perché era presentato con l’occasione dei pochi che a quel tempo dovevano trascorrere una giornata in città. Approfittando del viaggio, la madre gli diede una lista di acquisto e il padre gli chiese di portare la macchina al seminario.
Arriva alla sua destinazione, padre e figlio si salutarono fino alle cinque del pomeriggio, tempo in cui la conferenza è terminata. Arun ha eseguito le commissioni in un momento di rottura, ha lasciato l’auto in officina e ha avuto abbastanza tempo per entrare in un cinema. Non ricordo l’ora che non avevo visto un film di John Wayne . La sessione continua gli ha fatto dimenticare l’orologio. All’improvviso erano cinque e trenta. Ha lasciato in fretta, corse in officina e è venuto a prendere il suo padre
con un’ora di ritardo.

Cosa ti è successo? Perché stai tardi? Arun si sentiva male per aver visto un film mentre il suo padre aspettò un’ora dopo una lunga giornata e lasciò una bugia:
La ​​macchina non era pronta e dovevo aspettare
Ma il padre aveva chiamato il negozio e sapeva che non era vero. Era triste e disse:
Qualcosa che non ho fatto bene, figlio mio, non ho imparato a educarti in modo che tu abbia abbastanza fiducia per dirmi la verità. Farò a riflettere su questo, cammino a casa per essere in grado di pensare a quale punto ho sbagliato. Così, vestito con il suo abito elegante e le sue nuove scarpe, ha fatto i trenta chilometri indietro su strade poco pavimentate e nel buio. Il suo figlio lo seguì con l’auto durante le cinque e mezz’ora che lo portarono a casa. -confiesa Arun nipote di Gandhi -, Decisi che non avrei mai più mentito. Molte volte mi ricordo di quell’episodio e penso … Se avesse punito il modo in cui abbiamo punito i nostri figli, avrebbe imparato la lezione?

Arun Gandhi è convinto che , se il padre aveva imposto un correttivo convenzionale, avrebbe continuato a fare lo stesso; D’altra parte, la non punizione rimane impressa nella sua memoria