La scelta è difficile, tanto un’azienda riesce a prosperare quando capisce come scegliere un consulente SEO davvero valido, quanto l’affidarsi a una persona poco professionale può essere una decisione devastante a livello commerciale e d’immagine. Vediamo allora cosa è un consulente SEO specialista appartenente alla prima categoria. Per fare un investimento sicuro che garantisca ottimi frutti.

Come scegliere uno specialista SEO

Cosa è un consulente seo specialistaLa prima mossa per imparare come scegliere un consulente SEO professionale è assicurarsi che il candidato prescelto dimostri di avere una visione globale del proprio lavoro. Cosa significa? Che un vero esperto del settore non si focalizza solo su un singolo segmento dell’attività che svolge, ma considera il sito web a cui è chiamato a mettere mano nella sua interezza: dalla grafica alla lunghezza dei testi, dagli ingombri delle immagini alla disposizione delle singole pagine.

Come scegliere un consulente SEO? Optando per una persona che abbia una visione globale del sito web su cui lavora

La conoscenza dell’humus su cui far germogliare piante che diano buoni frutti, infatti, è necessaria tanto per l’orto di casa propria che per una multinazionale. Muoversi alla cieca non porta da nessuna parte, se non a sbattere contro qualche muro; avere una chiara idea di come agire, invece, è fondamentale all’interno di una strategia di marketing.

Per capire come scegliere un consulente SEO bisogna chiarire una cosa: il SEO – acronimo di Search Engine Optimization – è uno strumento fondamentale per ogni strategia di marketing che si rispetti, ma non è l’unico. Tutte le attività commerciali, infatti, sono come organismi, ingranaggi all’interno dei quali ciascuna parte è funzionale al buon funzionamento del tutto.

Se, dunque, il vostro obiettivo è quello di incrementare le vendite di prodotti e servizi, sapere come scegliere un consulente SEO è senz’altro una mossa vincente; per essere davvero efficace, tuttavia, deve far parte di una strategia di marketing che tenga conto di diversi fattori: il copywriting, la grafica, la qualità dei prodotti venduti, le immagini e così via. Per questo, affidarsi a una persona che abbia uno sguardo a 360° sulla struttura del sito web è molto importante ai fini di ottenere un sensibile miglioramento non solo del posizionamento del sito in questione, ma anche della sua coerenza rispetto ai prodotti e ai servizi venduti.

È dunque necessario, nel momento in cui volete capire come scegliere il consulente SEO giusto, avere ben presente che il marketing non si riduce al SEO e che un vero professionista lo sa bene.
È ovvio che affidarsi a una di queste figure non garantisce risultati sicuri al 100%. Ma il rischio è parte integrante di ogni sfida. E fare di tutto perché il proprio sito web venga indicizzato bene sui motori di ricerca, con un conseguente aumento delle probabilità di vendita, è troppo importante per farsi vincere dai dubbi.

Tanti professionisti seo nel web

Non sapete da che parte cominciare per capire come scegliere un consulente SEO affidabile e sicuro? Per cominciare con il piede giusto occorre innanzitutto sapere una cosa: di consulenti SEO ce ne sono diversi tipi.

Come scegliere un consulente SEO nella giungla dei professionisti

Per capire come scegliere il consulente SEO più adatto alle vostre esigenze dovete sostanzialmente decidere tra tre opzioni: da un lato ci sono professionisti più estrosi e creativi, che hanno un ottimo curriculum e una solida esperienza nel settore, ma che solitamente chiedono di essere pagati in anticipo, a prescindere dai risultati ottenuti. In questi casi il cliente sceglie sulla fiducia, affidandosi alla reputazione e alla professionalità del consulente.

Dall’altro ci sono alcune aziende guidate dal motto “chi fa da sé fa per tre”, che rinunciano al prezioso aiuto di un consulente pensando di riuscire ad ottenere buone performances utilizzando da sole i cosiddetti SEO tools, ossia gli strumenti che permettono di analizzare i backlink (i link al proprio sito), il web server, i contenuti e il codice HTML, le keywords migliori e così via.

I SEO tools sono strumenti utilissimi e molti, peraltro, sono gratuiti; per saperli sfruttare al meglio, tuttavia, occorre conoscerne bene tutte le potenzialità: per questo è importante affidarsi a un consulente SEO, che sa bene come muoversi in sicurezza, utilizzando i SEO tools più appropriati per ogni situazione. Se si vuole fare tutto da soli, al contrario, è molto probabile che i risultati sperati tardino ad arrivare. 

Di recente si è affacciata sul mercato una nuova categoria di professionisti, ai quali è meno rischioso accordare la propria fiducia nel momento in cui si desidera imparare come scegliere un consulente SEO. Si tratta di esperti che, pur essendo in possesso di un ottimo curriculum, di una buona dose di creatività e di una conoscenza perfetta dei migliori SEO tools, hanno un rapporto diretto e onesto con il cliente. In cosa si traduce? In sostanza, nel far proprio un concetto molto importante per le aziende: investire bene i propri soldi. Il che, in altre parole, significa spendere per avere risultati concreti.

Al giorno d’oggi, infatti, il panorama commerciale non è popolato solo da grandi aziende, ma anche da un esercito di startup: si tratta di piccole imprese – guidate soprattutto da giovani – che spesso hanno buone idee ma non dispongono di budget pantagruelici. E se il denaro è poco, è molto importante non scialacquarlo in imprese destinate – magari – a fallire.

Ecco allora che, per capire come scegliere un consulente SEO di fiducia, si può pensare di lavorare in base ai risultati ottenuti. Certo, è onesto mettere a disposizione una somma di base – anche minima – perché, come si suol dire, “il tempo è denaro”; ma il vostro rapporto con un professionista si può misurare anche dai risultati ottenuti, in modo da riuscire a corrispondergli una success fee proporzionale alla qualità del lavoro svolto.

Questa tecnica rappresenta un incentivo sia per il consulente che per il datore di lavoro: il primo sarà spronato a darsi da fare, il secondo – anche grazie all’aiuto dell’esperto – riuscirà ad incrementare le vendite e, dunque, ad avere una maggiore disponibilità economica per premiare l’impegno del consulente.

Professionalità è misurabilità

L’ultima regola per capire come scegliere un consulente SEO valido e performante è dargli il tempo di dimostrare il proprio valore. Spesso, se un’azienda non ha un buon posizionamento sui motori di ricerca, pensa che l’affidarsi a un esperto possa di colpo risolvere tutti i problemi. Non è così.

Come scegliere un consulente SEO che garantisca ottimi risultati

Come per qualunque tipo di attività, per ottenere buoni risultati ci vuole tempo. Un ottimo metodo per capire come scegliere un consulente SEO come si deve è informarsi circa la sua attività di reportistica.

Un vero esperto del settore, infatti, fornirà al cliente report periodici riguardanti l’andamento delle visite al sito, per capire insieme se la strategia messa in atto sta effettivamente funzionando.

Premesso che possedere un buon bagaglio di conoscenze in ambito SEO non equivale ad avere la bacchetta magica, è comunque importante sottolineare che un consulente SEO veramente professionale cerca sempre di andare incontro alle esigenze del cliente. E di aggiustare il tiro in base ai risultati.

Se, ad esempio, l’esperto cui avete accordato la vostra fiducia si rende conto che il lavoro si protrae un po’ più a lungo del previsto, se ne assumerà la responsabilità di fronte al cliente, magari chiedendo un compenso inferiore al preventivo proposto in precedenza.

Come abbiamo visto, i trucchi per imparare come scegliere il consulente SEO ideale per migliorare il posizionamento del proprio sito web sono pochi e semplici. Non resta che optare per la persona giusta, che vi garantirà la sicurezza di aver fatto un buon investimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *