Come proteggere la tua casa o la tua azienda da intrusioni indesiderate? Il metodo migliore è quello di pensarci per tempo, rendendola un luogo sicuro tramite diverse accortezze, adatte a migliorare la sicurezza e scoraggiare gli eventuali malintenzionati.

Sistemi di protezione edifici: passivi e attivi

Per rendere uno spazio sicuro ci sono diversi accorgimenti, che passano attraverso dei sistemi di sicurezza che possono essere passivi, ovvero porte o portoncini blindati, infissi con vetri antiscasso, e così via. Oppure consulta www.antifurtocasawireless.eu/migliori-marche-antifurto-casa/ per scegliere un sistemi di prevenzione furti attivo, praticamente un impianto di allarme antifurto dedicato su misura all’edificio.

Prima di tutto, è bene ricordare le buone norme relative ai sistemi cosiddetti passivi, ovvero la chiusura di porte e finestre sempre adeguata, con un controllo periodico al buon funzionamento degli infissi e alla possibilità che vengano presi di mira.

Avere un giardino dove è facile introdursi, di certo presuppone un’accortezza a livello del portone principale, delle cancellate o inferriate che lo circondano.

Dopo di che, alcuni stratagemmi sono utili nei periodi di assenza, per non dare l’idea che la casa sia abbandonata. Qualcuno che ritiri la posta e apra le serrande ogni tanto, può dare modo a chi si trova fuori, di pensare che ci sia sempre qualcuno a sorvegliare la casa. Magari accendendo la radio o la TV, la parvenza di abitazione è completa!

Una luce accesa dalla strada, sicuramente scoraggia chi pensa non ci sia nessuno, lo stesso per uno stereo a tutto volume. Ma non sempre si trova qualcuno disponibile ad abitare la nostra casa, che sia fidato e libero nei periodi di assenza!

Gli impianti antintrusione

Di certo questo rappresenta il metodo di prevenzione furti attivo più valido, dato che l’installazione di un impianto di sicurezza, è la base per avere sempre sotto controllo l’edificio senza dover ricorrere a troppi stratagemmi oppure all’aiuto altrui.

Esistono impianti di antifurto in grado di controllare spazi interni ed esterni, in modo anche differente, per poter creare un ambiente protettivo sia per gli appartamenti che per i giardini, le scale di un eventuale condominio, il garage, il terrazzo, l’area antistante agli edifici come i parcheggi o gli spazi condivisi.

Diversi impianti di sicurezza sono pensati per una prevenzione furti semplice da acquisire, ovvero con impianti facili da installare e montare.

Gli impianti di antifurto wireless

Questi sono i ritrovati di ultima generazione tecnologica, in grado di fornire una sicurezza nella gestione dei sistemi antintrusione e, contemporaneamente, una sicurezza nelle fasi di installazione.

I sistemi per la prevenzione furti affidabili sono wireless, ovvero sfruttano le onde radio per interagire con l’ambiente. La centralina comunica con i sensori e con la sirena d’allarme, tramite delle onde radio che non creano falsi allarmi ma rilevano realisticamente le intrusioni indesiderate.

Niente più cavi (antiestetici e costosi come installazione) ma solo un sistema di onde che può agevolare il controllo dello spazio in modo ampio, come fosse un wi-fi della sicurezza!

La zona da controllare può estendersi a balconi, finestre, tetto, spazi esterni… una corretta prevenzione furti tramite antifurto wireless prevede dei sistemi studiati ad hoc per i propri edifici, con prestazioni che vanno da quelle basilari a quelle evolute, mediante sistemi integrati di videosorveglianza.

I sensori possono essere apposti sugli infissi di entrata o negli spazi esterni, comunicando tramite onde radio con la centralina. La possibilità, in caso di intrusione, è che la centrale chiami il vostro numero telefonico, mentre attiva la sirena di allarme. Può memorizzare anche il numero delle forze dell’ordine o l’invio di messaggi mirati a più utenti.

Diversi sistemi tecnologicamente evoluti, possono essere controllati anche da smartphone per l’attivazione e disattivazione del sistema da remoto: più semplice di così!

I modelli di antifurto wireless

Si parte dai sistemi di allarme in kit, completi di tutti gli elementi per la prevenzione furti, già pronti per il montaggio fai-da-te. Semplici, intuitivi e adatti a spazi ridotti, questi sistemi sono anche economici, partendo da costi mini di 300-500 euro, fino ai più sofisticati.

Nei casi di integrazione con telecamere a circuito chiuso e numerosi sensori, con sistemi altamente innovativi, il costo ovviamente sale; anche fino a 2.000 euro, per un impianto che garantisce, però, la sicurezza dai furti in ambienti più ampi come ville, villette, edifici condominiali ampi e dotati di spazi comuni esterni.

In tal caso, è fattibile una spesa congiunta, per impianti che saranno poi facilmente gestiti con connessioni internet, da tutti i condomini.

La prevenzione furti è possibile, basta organizzarsi prima che il furto avvenga!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *