Come ottenere regali di Natale e re al miglior prezzo

mujer compras navidad regalos baratos

Sei pronto ad arrivare a gennaio con un saldo positivo? Beh, non sarà così difficile se riuscirai a contenere le spese per i regali che, secondo l’OCU, sono quelli che prendono la metà del bilancio familiare per le festività natalizie. Se si stima che in media spendi circa € 750 su queste date i regali diventano un vero colpo per i nostri risparmi

Così che la spesa non è così grande e non rimanete annegati nel costo di gennaio – oppure spendi la paga extra prima di riceverlo – ti consigliamo di fare un acquisto pianificato tenendo conto quando ci sono giorni in cui ci sono migliori sconti

Il momento migliore per acquistare

Secondo l’OCU, per non danneggiare troppo l’economia, è meglio scavalcare gli acquisti.

  • Con un sacco di tempo. Acquisisci in anticipo doni che sei sicuro o che pensi sarai esaurito. Alcuni negozi fanno sconti per incoraggiare gli acquisti in anticipo
  • Poco prima. Regali che potrebbero richiedere cambiamenti (e cercare di essere il minimo, perché solo i giorni prima della vigilia di Natale o dei re sono più alti)
  • all’ultimo momento. Solo i regali alimentari che sono deperibili
  • Strategie per non comprare di più. Eviti le ore di punta perché incoraggiano lo shopping disordinato. La calma ti dà più possibilità di confrontare e colpire. E ti metti un momento per ottenere ogni dono. Andrai direttamente a quello che stai cercando e non cadi nelle “trappole”.

Giorni da segnare in rosso nel calendario di risparmio

La mancanza di B venerdì, che quest’anno cade il 24 novembre ] dà il kick-off allo shopping di Natale. È un giorno in cui molti portali internet e alcuni stabilimenti fanno grandi sconti che possono raggiungere fino al 40% in alcuni casi. È il momento giusto per fare acquisti “meditati” in tecnologia domestica, computer, telefonia mobile …

Il prossimo momento chiave è il 15 dicembre, quando la maggioranza i cittadini addebitano la paga supplementare, che rende i commercianti iniziano a fare offerte perché ci sono nuovi soldi in tasca.

Altri momenti da tenere in considerazione sono nei giorni 22, 23 e 24, che è quando non dovresti spendere per i doni, perché quando si avvicina la vigilia di Natale, i prezzi salgono. E da 25, torna a cercare buoni prezzi, perché i mercanti vogliono catturare coloro che invece di fare regali per Natale mantengono la tradizione del giorno dei Re

Ottieni regali al miglior prezzo [19659005] Non si tratta solo di lasciare negozi nei giorni indicati come il meglio per trovare offerte, ma anche prendere in considerazione altre cose:

  • Idee chiare Non fai ispirare la carta in mano perché ti spenderà di più. Cercare idee in riviste, internet, ecc. e, prima di lasciare casa, prendi l’elenco preparato con quello che vuoi dare a ciascuno.
  • Cerca e confronta Il confronto è sempre fondamentale. Non appena avrai la tua lista, cominci a guardare i prezzi in vari stabilimenti, fisici e online. Ad esempio, se non si desidera pagare più di un conto nei giocattoli, soprattutto nei più ricercati, passare attraverso diversi stabilimenti. Secondo l’OCU, è possibile trovare differenze del 20%.
  • Acquista online. A Natale, gli acquisti in linea aumentano più del 60%. E puoi ottenere sconti fino al 50%. Prima di andare in un negozio fisico, trascorre un po ‘di tempo davanti al computer e punti i prezzi per poter confrontare in seguito.
  • Vai ai mercati. È possibile confrontare i prezzi per i dettagli come l’abete rosso, ad esempio. I migliori: Barcellona (Fira de Santa Llúcia), Bilbao (C / Bailén), Madrid (Plaza Mayor), Siviglia (C / Fray Ceferino González) e Valencia (Pl. De la Reina).
  • Molti stabilimenti avanzano le vendite. Un’altra possibilità è che ti offriate i buoni da utilizzare dal 7 gennaio: un regalo che cresce, perché negli sconti gli stessi soldi ti permettono di comprare di più.
  • Newsletters Registrati nelle newsletter dei negozi che ti piace di più per scoprire prima delle tue offerte. Puoi anche seguire le migliori proposte di fornitori come Groupalia, Groupon, LetsBonus e Offerum. È possibile ricevere raggruppati in una singola posta. Devi solo iscriversi gratuitamente alle “Offerte del giorno” sul portale eBay, indicando ciò che ti interessa. Otterrai sconti fino al 90%
  • L’invisibile amico Si stima che ogni persona abbia una media di 10 doni per Natale. Peso della ragione per rendere l’amico invisibile, soprattutto se sei una famiglia o un gruppo di amici.

Evita la “scoba commerciale”

Quando hai già i regali dalla tua lista, non continuate per vedere le vetrine del negozio. Puoi cadere nel campo dello shopping “scuole”, cioè da acquisti extra o da auto-regali che sono calcolati per aumentare la spesa fino a € 180! Se vedi qualcosa che ti piace scrivere le idee per i compleanni o altre occasioni speciali.

Se vuoi conoscere altri trucchi per evitare di perdere un euro, non perdete i nostri articoli di risparmio.

Decorare la casa a Natale

Decorare la casa a Natale

Natale è una delle celebrazioni più speciali dell’anno. È pieno di simboli e di spiritualità e ci permette di incontrare con i nostri cari. Una ragione più che sufficiente per avere la casa pronta a ricevere in grande maniera. Se vuoi che quest’anno sia molto speciale, non perdetevi i nostri trucchi per decorare la casa a Natale e riempirlo di magia.

Preparare un tavolo da festa autentico

  • Tavole. Se sei tantissimi e non hai un grande tavolo, puoi unirti a più piccoli, utilizzare tavole a cavalletto, mettere i bambini in uno inferiore o avere mobili ausiliari accanto a dove lasciare le bevande, i vassoi e così via guadagnare spazio alla tabella di testa.
  • Tovaglie. La cosa classica è mettere una lunga che raggiunge il suolo. Se non ce l’hai così a lungo, metti due chiari nella base e una breve, quel contrasto. Puoi anche optare per una singola o una tovaglia combinata con diversi corridori da tavolo per delimitare il posto di ogni cenno
  • Ornamenti. Un grande ornamento centrale funziona bene e distribuisce elementi più piccoli in tutto il tavolo. E come dettagli decorativi usano elementi vegetali (fiori, ananas, rami, frutti d’autunno) o le stesse decorazioni che hai usato per decorare l’albero e la casa (palline, stelle, lanterne, candele …)
  • Stoviglie, posate. Se non hai giochi completi e, d’altra parte, hai diversi che mancano un pezzo, una soluzione è quella di combinarli alternando piatti, coppe e posate l’uno all’altro o creando simmetrie: a punta dei pezzi di un stoviglie e al centro quelle dell’altro, ecc.
  • Sedie. Se avete bisogno di utilizzare sedie da altre stanze o pieghevoli, puoi trovare coperte di stoffa per circa 20 € per unirli tutti. E se no, puoi fare come per le stoviglie e le vetrerie: alternare o distribuirle simmetricamente in modo che l’intero sia armonioso nonostante la varietà

Buone idee per la decorazione dell’albero

  • Stile rustico. Per rendere l’albero molto naturale, una possibilità è quella di scegliere un modello nevoso e coprirlo con manufatti in legno non trattati, legami di lino o di sacco e palle in tonalità grezze, tutte combinate in esse colori
  • Colorista e pieno di magia. Consiste nel combinare ornamenti in tre diverse tonalità (pastello se si desidera un effetto più sfumato o vivi se si desidera un effetto più colpevole). E illuminate con una ghirlanda di luci fioche e il più semplice possibile se non si desidera rimuovere l’ornamento.
  • Tradizionale, con rosso, bianco e verde. Sono i colori classici del Natale. Devi solo cercare stelle, palle, campane e altri ornamenti in questi toni e distribuirli felicemente per l’albero

La magia dei doni ovunque

Inserisci alcuni pacchetti avvolti con carta da regalo sotto il albero o accanto al cassettone dà una sensazione di celebrazione e riempie la casa con magia. Inoltre, può aiutarti a camuffare o a mascherare il piede dell’albero, sia in un contenitore di plastica che in un piede di metallo. È necessario, ad esempio, solo la carta da imballaggio e le scatole di scarpe, disposte orizzontalmente e verticalmente. Ma, in modo che non rompi l’armonia della tua casa, prova a scegliere la carta da imballaggio, gli archi e i nastri con i quali si intendono avvolgerli per abbinare i toni dell’intera decorazione. In questo modo eviterete un contrasto indesiderato.

E quel Natale arriverà a tutti gli angoli

  • Candele Tè in portacandele in vetro, candele di varie dimensioni nei lampadari o all’interno di lanterne, vasi o contenitori di vetro … La luce delle candele e la loro estetica portano la magia in qualsiasi angolo della casa. Metteteli in luoghi dove sono molto visibili, come una sporgenza, un tavolino o un mobile alto. E gruppi diversi diversi per creare centri pieni di luce.
  • Ristras di carte appese nelle finestre o nei corridoi Possono essere acquistati o anche realizzati a mano: alcuni verniciati, altri con figure di stoffa e feltro, altri tagliati con forme natalizie (stelle, cuori, alberi …).
  • Scaffali mobili con tocchi vegetali Mettere una base verde con rami di pino, di eucalipto o di muschio, in modo da riempire l’intero scaffale e collocati in cima di ananas, palle, ghirlande di luce …
  • Personalizza confezioni regalo. Con fotografie o altri elementi come archi, ghirlande, campane …

Consigli per risparmiare a Natale

Consigli per risparmiare a Natale

Ci sono due momenti dell’anno che sbilanciano il budget: vacanze estive e vacanze natalizie. Si calcola che ogni famiglia assegni una media di 750 € in più alle spese e agli acquisti di Natale. Quindi dovresti essere molto attento in modo che il temuto costo di gennaio non diventi un vertice irraggiungibile.

Il segreto è nelle buste

Crea i tuoi numeri, calcola quanti soldi hai (realisticamente) e distribuiscili in buste destinate a ogni gioco: cibo, regali, lotteria, extra (decorazione, vestiti …), e persino sconti più tardi (non dimenticarli). È una formula semplice, ma molto efficace, per contenere la spesa a Natale. Oh, e fai una busta di “nel caso …”, che c’è sempre un inaspettato da coprire o qualcosa che non abbiamo tenuto in considerazione.

Quindi ci fanno comprare di più

Se vuoi essere ben protetto, ricorda

  • Suono di Carols? Uno studio condotto dalla University of Southern California (USA) garantisce che la musica non ci permette di dimenticare che siamo in vacanza e questo sentimento ci spinge a comprare di più. Caffè? No, grazie. La sensazione calda prodotta da una bevanda calda aumenta la nostra visione positiva del prodotto che stiamo per acquistare e ci inclina a comprarlo.
  • Attenzione ai campioni! I campioni gratuiti hanno un effetto ritardato. Uno studio pubblicato sulla rivista Marketing Science afferma che ci fanno comprare fino a 12 mesi dopo averli ricevuti.
  • Che odore ha lo shopping? Alcuni aromi ci fanno togliere la carta di credito prima. Il più efficace? Secondo la Washington State University (USA), quelli di abete e biscotti appena sfornati

Manuale del (buono) utente della carta

È meglio usare denaro contante perché si stima che, in media, Spendiamo il 20% in più pagando con una carta. Se preferisci, tieni a mente questa guida di base:

  • Scegli il debito anziché il credito.
  • Metti un limite. Chiedi alla tua banca di bloccare l’ammontare in base a ciò che puoi spendere
  • Evita il finanziamento.

Scommetti su un menu anti-crisi

Nasello, orata, pesce, agnello, cappone … Molti prodotti vendono i loro prezzi a arrivare a queste date. È possibile elaborare un menu alternativo alla ricerca di materie prime di qualità ma molto più economico. E capirlo con elaborazioni più sofisticate e prendersi cura della presentazione dei piatti. Scopri le nostre ricette preferite a basso costo.

Congratulazioni senza spendere € 1!

I biglietti di auguri sono in tempi bassi e WhatsApp sono un po ‘esagerati … Se vuoi sorprendere tutti mondo, congratularsi con un video. Ci sono siti web gratuiti che ti rendono più facile. Elegante: animoto.com. Divertente: jibjab.com. E per i bambini: christmasspecialpredictions.com

Fermate le bollette!

Le decorazioni natalizie e il riscaldamento di solito consumano molta energia durante il periodo natalizio, metterle a bada:

  • Ghirlande led. Rinnova le lampade a incandescenza per gli altri led. Sono più costosi da inserire, ma spendono molto meno e durano più a lungo. Secondo l’Istituto per la diversificazione e il risparmio dell’energia (IDAE), un albero di Natale con 100 luci a led consuma meno di 1 € di elettricità dal 22 dicembre al 7 gennaio.
  • Decorazioni luminose. Vetro, specchio, oro o argento. Riflette la luce e ti farà ridurre l’illuminazione.
  • Attenzione al presepe! Statico migliore rispetto a ruote o fiumi che scorrono attraverso l’acqua.

Decorare al costo (quasi) 0 [19659004] Fai da te (“Fai da te” o cosa è lo stesso: “Fai da te”) è di moda. Crea le tue ghirlande e i tuoi ornamenti con feltro, cartone riciclato e ritagli di carta da imballaggio. Otterrai una decorazione unica, personalizzata e ad un prezzo impossibile da battere. Il limite è fissato dalla tua immaginazione

Scambio di partecipazioni

Si stima che gli spagnoli ci lascino una media di 60 € in una lotteria natalizia. Stabilisci un limite e incontralo, e se devi scambiarlo, fallo in partecipazioni e non in decimi. Pensa che secondo uno studio del CEU San Pablo University (Madrid), hai quasi l’85% di possibilità di perdere tutto investito rispetto al 5,30% di guadagnare qualcosa.

Scommettere sui dettagli invece per i vestiti

Vigilia di Natale, Capodanno … sono date in cui ci piace vestirci bene e, se possibile, nuovo di zecca. Ma non devi comprare set diversi, puoi acquistarne uno neutro e creare look diversi con l’aiuto degli accessori. Una sciarpa, una giacca, alcune scarpe, una collana, orecchini o un braccialetto possono dare un nuovo aspetto alla tua immagine.

Come correggere i bambini con la trascendenza: il nipote di Gandhi

Come correggere i bambini con la trascendenza: il nipote di Gandhi

Molti genitori credono ancora che è impossibile educare senza punire, che per i bambini di obbedire, affinché rispettino limiti giusti e necessari, in modo da adempiere i loro doveri o rispettare le norme, è essenziale ricorrere a ricompense e punizioni, premi e correzione o addirittura qualche violenza per riequilibrare i comportamenti inusuali

Ma quello che i genitori (e i ) hanno bisogno è trovare altre soluzioni che hanno la punizione come un’alternativa eccezionale. Pensa correttamente colui che lo fa male, perché chi sa correggere con affetto e domanda non punisce correttamente, ma sta educando. Il corretto e duraturo correttivo, escludendo e scollegato dal fatto di reprimere, minaccioso e talvolta inumano, violento e vendicativo, che vieta cose buone o forze per svolgere attività assurde, non portano da nessuna parte. Probabilmente per la semplice ragione che chi punisce non è incluso nella pena

Un buon esempio di coerenza educativa

Soprattutto, ci fa riflettere sull’anosciuto che, in una occasione, il medico ha detto Arun Gandhi nipote di Mahatma Gandhi e fondatore dell’istituto di MK Gandhi per la vita senza violenza

Quando aveva 16 anni e vissuto con il suo genitori nell’istituto che suo nonno aveva fondato in mezzo a grandi piantagioni di zucchero, a circa trenta chilometri da Durban, in Sudafrica, suo padre gli ha chiesto di portarlo in città per partecipare a una conferenza che è durata tutto il giorno. Arun era molto felice perché era presentato con l’occasione dei pochi che a quel tempo dovevano trascorrere una giornata in città. Approfittando del viaggio, la madre gli diede una lista di acquisto e il padre gli chiese di portare la macchina al seminario.
Arriva alla sua destinazione, padre e figlio si salutarono fino alle cinque del pomeriggio, tempo in cui la conferenza è terminata. Arun ha eseguito le commissioni in un momento di rottura, ha lasciato l’auto in officina e ha avuto abbastanza tempo per entrare in un cinema. Non ricordo l’ora che non avevo visto un film di John Wayne . La sessione continua gli ha fatto dimenticare l’orologio. All’improvviso erano cinque e trenta. Ha lasciato in fretta, corse in officina e è venuto a prendere il suo padre
con un’ora di ritardo.

Cosa ti è successo? Perché stai tardi? Arun si sentiva male per aver visto un film mentre il suo padre aspettò un’ora dopo una lunga giornata e lasciò una bugia:
La ​​macchina non era pronta e dovevo aspettare
Ma il padre aveva chiamato il negozio e sapeva che non era vero. Era triste e disse:
Qualcosa che non ho fatto bene, figlio mio, non ho imparato a educarti in modo che tu abbia abbastanza fiducia per dirmi la verità. Farò a riflettere su questo, cammino a casa per essere in grado di pensare a quale punto ho sbagliato. Così, vestito con il suo abito elegante e le sue nuove scarpe, ha fatto i trenta chilometri indietro su strade poco pavimentate e nel buio. Il suo figlio lo seguì con l’auto durante le cinque e mezz’ora che lo portarono a casa. -confiesa Arun nipote di Gandhi -, Decisi che non avrei mai più mentito. Molte volte mi ricordo di quell’episodio e penso … Se avesse punito il modo in cui abbiamo punito i nostri figli, avrebbe imparato la lezione?

Arun Gandhi è convinto che , se il padre aveva imposto un correttivo convenzionale, avrebbe continuato a fare lo stesso; D’altra parte, la non punizione rimane impressa nella sua memoria

 

Bambini perfetti? No, grazie

Bambini perfetti? No, grazie

 

Non ci sono bambini perfetti. La perfezione è nel nostro modo di guardarli. Se cercate difetti, li troverete. Se stai cercando talenti, li troverai

Non sono la tua proprietà. Non appartengono a te Hai semplicemente dato loro la vita e, una volta data, devi solo prendersi cura di essere proiettati in modo integrale.

Tre idee chiave circa le aspettative:

  • I bambini non vengono scelti . Portiamo al mondo persone con certi geni e con una personalità innata. Con talenti, disordini, limitazioni e possibilità. E questo è ciò che è valido per lei: che cosa la rende diversa. Volendo renderli una versione di noi o che cosa non siamo diventati non è etica. Ed è dannoso
  • accettarli come sono implicati per vedere i loro talenti e proporre sfide per incoraggiarle a disegnare le proprie aspettative e per risvegliare in loro la necessità di superare se stessi. Le aspettative arricchenti sono indispensabili, ma devono essere ben calibrate, adattate allo stato evolutivo del momento e rispettando la natura dei bambini.
  • Per questo, non basta che lei lo chiede o che tu abbia obiettivi chiari. Devi preparare, formare e migliorare come padre. Devi offrire opportunità di crescita. Trovare i mezzi per farlo diventare la migliore versione di se stesso. E mai la versione migliore delle tue aspettative.

 

Bambini e genitori felici (libro)

Bambini e genitori felici (libro)

 

Autore: Alberto Soler e Concepción Roger
Editore: Kailas
ISBN: 9788416523955

Adoro questo libro. E lo amiamo perché abbiamo finalmente letto un libro rassicurante che, attraverso spiegazioni semplici e allo stesso tempo scientifica, arricchisce l’insicurezza che quasi sempre coinvolge l’educazione dei figli nel primo anni di vita

È un libro che permette ai genitori di gestire le proprie emozioni, risolvere dubbi e soprattutto imparare dall’esperienza di questi due genitori e degli psicologi
Come applicare i limiti? Come gestire i tantrums? Come promuovere l’autonomia? Come ottenere un allegato sicuro? Cosa succede se tu tu ti respinge? Qual è il ruolo di padre nell’allattamento al seno? È possibile educare senza premi o punizioni?
Un grande libro per evitare inutili preoccupazioni, vivere i primi tre anni dei nostri figli completamente e naturalmente, facendo tutta la nostra interazione con loro un’esperienza arricchendo per tutti.
Abbiamo messo un 10.

Acquista su Amazon.es

80 domande per il tuo bambino per capire una situazione politica conflittuale

80 domande per il tuo bambino per capire una situazione politica conflittuale
Odio, odio e odio di più. Questa è la situazione reale che si sta vedendo nel mio paese e in altri paesi del mondo. Un odio che perspica i nostri figli e che si adatta alle loro menti nell’allenamento con una terribile normalizzazione

Se noi come i genitori non proteggano le loro menti con un’educazione basata su nello sviluppo di abilità cognitive critiche, li lasciamo alla fornitura di emozioni altrui, sia quelle nostre che quelle degli altri, che si confondono con i propri sistemi di valori senza che siano necessarie riflessioni necessarie in una libera apprendimento

Con tanta diversità di idee e sentimenti, è il nostro lavoro insegnare loro “ a pensare” affinché possano analizzare tutte le informazioni che in pochi secondi passano attraverso i loro sensi, sanno difendere le proprie idee senza dover attaccare, denigrare o convincere gli altri

Imparare a fare domande strategiche


“Quando gli uomini vengono chiesti e vengono chiesti bene, rispondono a confo Per questo è necessario formulare questioni strategiche che consentano loro, in queste situazioni di opinioni contrastanti, di individuare dettagli significativi, distinguere tra le informazioni pertinenti e non rilevanti, eventi di sequenza e eventi, danno significato alle espressioni e ai comportamenti di significati diversi, fanno ipotesi, inducono e deducono, pensano a soluzioni alternative, individuano errori … con l’obiettivo di aiutare i nostri distinguere tra fatti e opinioni, non reagire, ma rispondere e sviluppare il loro pensiero metacognitivo .

Domande per raccogliere informazioni

Cosa? Come? Chi? Dove? Quando? Perché? Come è? Con chi? Per cosa?

Cosa pensi che sta succedendo?
Cosa sai già su questo?
Perché dici questo?
Cosa Cosa pensi che possa succedere?
Cosa succede se …?
Cosa pensi che succederebbe se …? è il peggiore che possa succedere?
Cosa avresti fatto nella stessa situazione?
Se faccio o faccio questo, cosa accadrà?
Pensi di aver raggiunto quello che volevano?
Potrebbe essere accaduto in un altro modo?
Cosa sentiresti se invece fosse accaduto il contrario?

Domande di sfida

Come immaginate che la storia finirà?
Come ti sentiresti? se avessero fatto a te?
Puoi dirci come risolveresti?
Qual è la posizione opposta a questa situazione?

Controlla le domande

Guarda attentamente e ti prende il tempo, sei sicuro che hai notato tutto ciò che è importante?
Cosa puoi dirmi di ciò che vedi?
Pensi la tua risposta è completa?
Come hai potuto provarlo?
Dove hai ricevuto le informazioni?
In che modo pensi di fornire le informazioni più affidabili e rilevanti?
Non lo capisco. Puoi dare un esempio?
Come possiamo verificare i dati?
Sei veramente sicuro di quello che stai dicendo? A cosa hai basato?
Come stai facendo quella decisione? Ti prende per il tuo stato emotivo del momento o per il tuo buon senso?
Domande di connessione

Cosa mi hai appena spiegato, come possiamo relazionarlo ad altre situazioni che si sono verificate a casa, nel università …
Questa stessa situazione, pensi che possa accadere ad un altro?
Come pensi che la persona lo risolverà?
Sarebbe quella persona sentirsi uguale a te? …
C’è qualche punto di comune tra quello che dici e quello che dico?
C’è un punto di vista diverso da te?
Perché pensi che il tuo punto di vista sia corretto?
Possono essere i due punti corretti?
Come possiamo sapere quale delle due proposte o risposte è il migliore?

Domande creative

Quali altre idee hai per risolverlo?
Cosa diresti a un amico nella stessa situazione
Su quale altra occasione potremmo applicare la stessa soluzione
Come potevano averlo ottenuto in qualsiasi altro modo

Domande per valutare le conseguenze

Se fai quello che dici, cosa pensi che accadrà?
Se quello che dici tu accade, Risolvere il problema?
Quali conseguenze avrebbe dovuto essere in quel caso? Tuo o qualcun altro?
Pensi che è giusto per gli altri risolvere il problema in questo modo?
Una volta risolto il problema, pensi che ciò che guadagni compensa lo sforzo?

Perché non hai considerato un altro modo alternativo per risolverlo?
C’è qualcos’altro modo per spiegare quello che hai appena detto?
Cosa mi sostenga se Ti ho detto che quello che dici non è vero?
C’è un’altra risposta? Perché?
Cosa ne pensi quando …?
Sei d’accordo o non sei d’accordo?
Perché dici?
Perché dici?
Puoi spiegarmi perché questo è necessario? e quali benefici?

Domande di analisi

Potreste dirmi differenze e somiglianze?
Qual è il rapporto tra quello che dici e quello che dico?
Potete prevedere quali saranno le difficoltà?
Perché è vero quello che dici?

Domande di connessione con un altro scenario o persona

Dov’è sempre succedere allo stesso modo? ] Questa situazione è simile a quello che è successo un po ‘fa, ma ora c’è un piccolo ma importante differenza. Che cosa è?
Puoi dare un esempio di quello che dici, per favore?
Puoi applicare questa stessa soluzione in un altro scenario? E con altre persone
Perché pensi che xxx dice o fa?
Come influirà sugli altri?

Stai educando per la pace?


Ora più che mai ha significato per farci questa domanda. In tempi di pace è facile rispondere, ma è ora quando dobbiamo aumentare la consapevolezza nel tipo di educazione che noi diamo ai nostri figli e al tipo di modelli che siamo , a prescindere dalle nostre idee politiche

Una buona domanda per noi stessi è questa: con i miei commenti e con la mia performance, contribuisco al sentimento di mio figlio di odio verso gli altri?

“La pace è un sistema cognitivo che dobbiamo imparare, un modo di comprendere che il mondo non appartiene a nessuno in particolarmente, ma tutti apparteniamo a lui “.

(altro…)

Guide: vendere un orologio usato

Quali orologi si possono vendere?

vendere un orologio da polso deve essere un mix tra emozione e conoscenza, perchè tutti gli orologi da polso, per quanto possano alcuni sembrar così lontano dal nostro essere hanno un potenziale acquirente.

I primi passi, però, sono tali in tutte le esperienze. Perchè la partenza non sia ricordata come un trauma, bisogna cercare di osservare alcuni accorgimenti: l’era della cyber-comunicazione di internet dà la possibilità a supporti come questo in cui sto scrivendo, di divulgare e condividere rapidamente l’informazione come la carta stampata non riuscirà mai a fare, ma bisogna trattenersi dal materializzare un pessimo affare che dista da noi semplicemente a due click del mouse.

L’orologio da polso è praticamente l’unico gioiello da uomo. Le persone possono interessarsi a questo mondo per motivi differenti: come status symbol, o come forma di investimento dal momento che negli ultimi anni abbiamo assistito a delle rivalutazioni notevoli, ma per molti questi oggetti hanno più semplicemente un fascino particolare, un’anima.

Raccogliere un assortimento di orologi da collezione ha sicuramente delle motivazioni molto personali che sono molto soggettive. Alcuni appassionati iniziano a raccogliere – come molte persone – motivati da un forte interesse personale, un interesse che in questo caso è chiaramente l’alta orologeria.

 

Attenzione alle contraffazioni:

Gli orologi d’epoca, specialmente quelli costruiti più di 30 anni fa, vanno osservati attentamente dentro e fuori: il movimento deve corrispondere nella referenza e nei sigilli di riconoscimento; all’esterno anche la fibbia del cinturino o il bracciale possono far la differenza così come la ghiera, se è un subacqueo, deve corrispondere nella serigrafia e nell’allineamento con la cassa.
I quadranti sono “il polso” dell’orologio stesso. vanno bene quelli puliti anche se mostrano i segni degli anni; occhio a quelli troppo invecchiati.
I numeri di serie così come le scritte, ad un attento esame, possono rivelare nella loro fattura, incisione e spaziatura un abile, ma individuabile contraffazione.
Le scritte a mano all’interno del coperchio per documentare precedenti revisioni sono spesso uno specchietto per le allodole, così come lo sono certificati di pezzi di ricambio sostituiti: quasi a voler creare un passato e un passaporto tecnico che in realtà non esiste.
In mancanza di una garanzia dell’epoca, l’estratto degli archivi della casa madre può, come già detto altre volte, essere un ottima certificazione.
Anche il funzionamento in termini di precisione dovrebbe essere preteso dall’acquirente: non è detto che un orologio solo perchè sia d’epoca, debba perdere o anticipare di parecchi minuti al giorno la lettura del tempo; questo punto non è proprio una dritta per non incappare in una patacca, ma gli orologi maneggiati con pezzi di ricambio non originali e con una cattiva manutenzione si comportano proprio così.

Tutti gli appassionati di orologi di classe, cercano modelli costosi ma anche che siano un simbolo dell’orologeria, orologi che hanno fatto la storia, grazie ai loro meccanismi unici, ai materiali raffinati e costosi, e al gusto del loro design, oltre che al prestigio delle case orologerie che le hanno prodotte. Tieni sempre presente che dovrai effettuare acquisti o vendite solo su siti conosciuti come pasinigioielli e che mettono a disposizione sistemi di valutazione evitando così di avere delle brutte sorprese. Di marche orologi costosi, di orologi d’oro e lussuosi c’è ne sono molti, ma solo alcuni modelli possono essere considerati il top, il meglio del meglio, perché solo alcuni di loro, sono entrati nel cuore dei loro clienti e nella storia degli orologi. Ecco perché abbiamo voluto stilare questa classifica orologi di lusso, per differenziare il valore di quest’ultimi da quello degli orologi costosi.

 

Guide: Caricare e scaricare un camion non è per niente facile

Quando qualcuno si comporta in maniera particolarmente grossolana c’è l’usanza di apostrofarlo come ‘scaricatore di porto’, come se il lavoro del carico e dello scarico della merce sia una bazzecola che chiunque possa fare in totale sicurezza ed efficienza. Niente di più sbagliato: questo è infatti un lavoro ad alto rischio per la sicurezza degli addetti e che richiede di seguire moltissime regole per essere eseguito senza incidenti e in poco tempo. Solitamente le operazioni di scarico e di carico sono affidate a dei magazzinieri appositamente formati, ma sono sempre maggiori i casi in cui l’azienda ricevente domanda all’autista la movimentazione della merce anche oltre alla semplice banchina di arrivo. Questa prassi, però, può risultare molto pericolosa, proprio perché l’autista non è tenuto a conoscere tutte le norme di sicurezza di tale operazione. Per ‘dare una mano’ amichevolmente, per fare un favore all’azienda, o per velocizzare il ritmo, succede però piuttosto sovente che persone non preparate finiscano per scaricare dei pellet dai rimorchi, utilizzando macchine per sollevamento carichi e carrelli elevatori, senza magari avere nessuna delle cognizioni necessarie. Le possibilità di causare dei danni, sia alle persone che alle cose, aumentano quindi esponenzialmente.

Caricare o scaricare un camion nel modo corretto non è però unicamente una questione di sicurezza: per ridurre i prezzi di trasporto, l’inquinamento e il numero di viaggi necessari, negli ultimi anni l’operazione della preparazione del trasporto su gomma è diventata una vera faccenda da esperti. Se per esempio fino a qualche tempo fa il lavoro dei magazzinieri e dei trasportatori era rivolto al floor-fill, ovvero a riempire perfettamente il pianale dei rimorchi con i pellet, ora si sta passando al cube-fill, anche detto riempimento volumetrico. In questo secondo caso, i pellet vanno dunque riposti uno sopra l’altro, rispettando però la mescolanza tra carichi pesanti e leggeri, e stando ben attenti a rispettare l’equilibrio necessario per la condizione ottimale del camion. Sembra facile, ma non lo è per niente: i rimorchi sono diversi uno dall’altro, così come lo sono i pellet e le merci da trasportare. Nemmeno il peso netto caricabile rimane costante di caso in caso: a mutare questa cifra concorrono infatti moltissimi fattori, come il tipo degli allestimenti dei rimorchi, il materiale con cui sono fatte le sponde, la presenza di più serbatoi nella motrice, il tipo di copertura e l’eventuale influenza della pesante sponda idraulica posteriore. Proprio per tutti questi motivi, l’approccio del riempimento volumetrico ha imposto lo sviluppo di un software in grado di definire, di volta in volta, le istruzioni per effettuare un carico. Anche nel campo del trasporto su gomma è stata così introdotta la figura dell’esperto di carico – il parallelo del classico responsabile di carico del settore navale – il quale si trova per forza di cose costretto a tenere un database aggiornatissimo sulle caratteristiche di rimorchi e merci. Insomma, il lavoro del magazziniere è diventato una continua sfida, paragonabile alle più difficili – ma anche più divertenti – partite a Tetris.

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Armo

Guide: Il digital signage di HDDS Vision

Il sistema di digital signage di HDDS Vision comprende l’insieme di soluzioni che possono essere sfruttate per la progettazione e la creazione di vetrine segnaletiche digitali, le quali a loro volta si possono dimostrare indispensabili in molti settori. Non bisogna fare altro che collegare un monitor di qualunque marca e di qualunque dimensione con il player da cui vengono diffusi i contenuti per mostrare quel che si desidera far vedere: si può trattare del menù di un ristorante, di un elenco di proposte immobiliari, di informazioni per i turisti, delle promozioni di un negozio, e così via. In questo modo avrete un perfetto monitor digital signage.

Con la versatilità del digital signage sono pressoché infinite le esigenze che possono essere soddisfatte: che si tratti di condividere delle foto, dei video, degli audio, dei contenuti testuali o qualsiasi altro tipo di informazione, tutto può essere gestito e tenuto sotto controllo tramite un pannello web che è decisamente semplice da usare. Tra i numerosi aspetti positivi che contraddistinguono il sistema, c’è la possibilità di pianificare l’orario di accensione e l’orario di spegnimento importandoli in funzione delle proprie preferenze. Ovviamente, tutti i contenuti che vengono mostrati possono essere integrati, modificati o aggiornati in qualsiasi momento.

La segnaletica digitale che si ottiene in questo modo può essere sfruttata sia avendo a che fare con monitor orizzontali sia avendo a che fare con monitor verticali, di qualsiasi dimensione essi siano. In un punto vendita o in un negozio di abbigliamento, per esempio, un totem interattivo che si basi sul digital signage può essere messo a disposizione dei clienti per consentire loro di trovare informazioni a proposito di questo o di quel vestito senza che gli stessi siano costretti ad attendere la disponibilità di un commesso. La rapida diffusione delle informazioni, in sintesi, è solo uno dei tanti motivi per i quali vale la pena di prendere in considerazione i benefici garantiti dai sistemi di digital signage.