Guide: Caricare e scaricare un camion non è per niente facile

Quando qualcuno si comporta in maniera particolarmente grossolana c’è l’usanza di apostrofarlo come ‘scaricatore di porto’, come se il lavoro del carico e dello scarico della merce sia una bazzecola che chiunque possa fare in totale sicurezza ed efficienza. Niente di più sbagliato: questo è infatti un lavoro ad alto rischio per la sicurezza degli addetti e che richiede di seguire moltissime regole per essere eseguito senza incidenti e in poco tempo. Solitamente le operazioni di scarico e di carico sono affidate a dei magazzinieri appositamente formati, ma sono sempre maggiori i casi in cui l’azienda ricevente domanda all’autista la movimentazione della merce anche oltre alla semplice banchina di arrivo. Questa prassi, però, può risultare molto pericolosa, proprio perché l’autista non è tenuto a conoscere tutte le norme di sicurezza di tale operazione. Per ‘dare una mano’ amichevolmente, per fare un favore all’azienda, o per velocizzare il ritmo, succede però piuttosto sovente che persone non preparate finiscano per scaricare dei pellet dai rimorchi, utilizzando macchine per sollevamento carichi e carrelli elevatori, senza magari avere nessuna delle cognizioni necessarie. Le possibilità di causare dei danni, sia alle persone che alle cose, aumentano quindi esponenzialmente.

Caricare o scaricare un camion nel modo corretto non è però unicamente una questione di sicurezza: per ridurre i prezzi di trasporto, l’inquinamento e il numero di viaggi necessari, negli ultimi anni l’operazione della preparazione del trasporto su gomma è diventata una vera faccenda da esperti. Se per esempio fino a qualche tempo fa il lavoro dei magazzinieri e dei trasportatori era rivolto al floor-fill, ovvero a riempire perfettamente il pianale dei rimorchi con i pellet, ora si sta passando al cube-fill, anche detto riempimento volumetrico. In questo secondo caso, i pellet vanno dunque riposti uno sopra l’altro, rispettando però la mescolanza tra carichi pesanti e leggeri, e stando ben attenti a rispettare l’equilibrio necessario per la condizione ottimale del camion. Sembra facile, ma non lo è per niente: i rimorchi sono diversi uno dall’altro, così come lo sono i pellet e le merci da trasportare. Nemmeno il peso netto caricabile rimane costante di caso in caso: a mutare questa cifra concorrono infatti moltissimi fattori, come il tipo degli allestimenti dei rimorchi, il materiale con cui sono fatte le sponde, la presenza di più serbatoi nella motrice, il tipo di copertura e l’eventuale influenza della pesante sponda idraulica posteriore. Proprio per tutti questi motivi, l’approccio del riempimento volumetrico ha imposto lo sviluppo di un software in grado di definire, di volta in volta, le istruzioni per effettuare un carico. Anche nel campo del trasporto su gomma è stata così introdotta la figura dell’esperto di carico – il parallelo del classico responsabile di carico del settore navale – il quale si trova per forza di cose costretto a tenere un database aggiornatissimo sulle caratteristiche di rimorchi e merci. Insomma, il lavoro del magazziniere è diventato una continua sfida, paragonabile alle più difficili – ma anche più divertenti – partite a Tetris.

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Armo

Guide: Il digital signage di HDDS Vision

Il sistema di digital signage di HDDS Vision comprende l’insieme di soluzioni che possono essere sfruttate per la progettazione e la creazione di vetrine segnaletiche digitali, le quali a loro volta si possono dimostrare indispensabili in molti settori. Non bisogna fare altro che collegare un monitor di qualunque marca e di qualunque dimensione con il player da cui vengono diffusi i contenuti per mostrare quel che si desidera far vedere: si può trattare del menù di un ristorante, di un elenco di proposte immobiliari, di informazioni per i turisti, delle promozioni di un negozio, e così via. In questo modo avrete un perfetto monitor digital signage.

Con la versatilità del digital signage sono pressoché infinite le esigenze che possono essere soddisfatte: che si tratti di condividere delle foto, dei video, degli audio, dei contenuti testuali o qualsiasi altro tipo di informazione, tutto può essere gestito e tenuto sotto controllo tramite un pannello web che è decisamente semplice da usare. Tra i numerosi aspetti positivi che contraddistinguono il sistema, c’è la possibilità di pianificare l’orario di accensione e l’orario di spegnimento importandoli in funzione delle proprie preferenze. Ovviamente, tutti i contenuti che vengono mostrati possono essere integrati, modificati o aggiornati in qualsiasi momento.

La segnaletica digitale che si ottiene in questo modo può essere sfruttata sia avendo a che fare con monitor orizzontali sia avendo a che fare con monitor verticali, di qualsiasi dimensione essi siano. In un punto vendita o in un negozio di abbigliamento, per esempio, un totem interattivo che si basi sul digital signage può essere messo a disposizione dei clienti per consentire loro di trovare informazioni a proposito di questo o di quel vestito senza che gli stessi siano costretti ad attendere la disponibilità di un commesso. La rapida diffusione delle informazioni, in sintesi, è solo uno dei tanti motivi per i quali vale la pena di prendere in considerazione i benefici garantiti dai sistemi di digital signage.

Guide: Juan Carlos Marzi: un bollettino per quanto riguarda il 2016

Il giorno del matrimonio, si sa, è un giorno che si ricorderà per tutta la vita. E quando la memoria inizierà a svanire ci saranno le foto a dare una mano. Per questo è necessario assumere il miglior fotografo matrimonio, che riesca ad immortalare persone, cose e luoghi con professionalità. Tra i più bravi in assoluto nel settore c’è senza dubbio Juan Carlos Marzi, fotografo di Spilimbergo dotato di una tecnica perfetta ma anche capace di dare alle foto un tocco artistico molto suggestivo.

Juan Carlos Marzi è un fotografo assai richiesto, che durante il 2016 ha ottenuto grandi soddisfazioni dal proprio lavoro. Se si osserva la pubblicazione delle anteprime degli scatti effettuati a primavera/estate dell’anno in corso, salta subito all’occhio la qualità, tipica di chi ama il mestiere che svolge.

Ma Marzi non si è limitato a scattare foto in chiesa, in comune e ai rinfreschi. Ha infatti collaborato con importanti progetti. E’ stato chiamato dalla Little Piano School di Udine, e ha partecipato alla creazione di due calendari. Il primo è quello di Spilimbergo, il cui ricavato sarà devoluto alla locale scuola elementare. Il secondo calendario cui Marzi ha preso parte è quello della Onlus Dottor Sorriso, che finanzierà in questo modo la propria attività.

Anche il 2017 si preannuncia un anno ricco di soddisfazioni per Juan Carlos Marzi. La sua carriera è ormai proiettata verso il successo e sarebbe davvero una fortuna riuscire ad ingaggiarlo perché immortali il vostro matrimonio. Questo periodo dell’anno, tra novembre e gennaio, è quello in cui le coppie che intendono sposarsi nel 2017 iniziano a scegliere e a guardarsi intorno. E’ il momento adatto per contattare Juan Carlos Marzi, se si desidera un fotografo di matrimonio dallo stile giovane ma professionale, attento ai dettagli e capace di rendere al meglio l’atmosfera di quella giornata.

Guide: Prevenzione furti, stratagemmi facili

Come proteggere la tua casa o la tua azienda da intrusioni indesiderate? Il metodo migliore è quello di pensarci per tempo, rendendola un luogo sicuro tramite diverse accortezze, adatte a migliorare la sicurezza e scoraggiare gli eventuali malintenzionati.

Sistemi di protezione edifici: passivi e attivi

Per rendere uno spazio sicuro ci sono diversi accorgimenti, che passano attraverso dei sistemi di sicurezza che possono essere passivi, ovvero porte o portoncini blindati, infissi con vetri antiscasso, e così via. Oppure consulta www.antifurtocasawireless.eu/migliori-marche-antifurto-casa/ per scegliere un sistemi di prevenzione furti attivo, praticamente un impianto di allarme antifurto dedicato su misura all’edificio.

Prima di tutto, è bene ricordare le buone norme relative ai sistemi cosiddetti passivi, ovvero la chiusura di porte e finestre sempre adeguata, con un controllo periodico al buon funzionamento degli infissi e alla possibilità che vengano presi di mira.

Avere un giardino dove è facile introdursi, di certo presuppone un’accortezza a livello del portone principale, delle cancellate o inferriate che lo circondano.

Dopo di che, alcuni stratagemmi sono utili nei periodi di assenza, per non dare l’idea che la casa sia abbandonata. Qualcuno che ritiri la posta e apra le serrande ogni tanto, può dare modo a chi si trova fuori, di pensare che ci sia sempre qualcuno a sorvegliare la casa. Magari accendendo la radio o la TV, la parvenza di abitazione è completa!

Una luce accesa dalla strada, sicuramente scoraggia chi pensa non ci sia nessuno, lo stesso per uno stereo a tutto volume. Ma non sempre si trova qualcuno disponibile ad abitare la nostra casa, che sia fidato e libero nei periodi di assenza!

Gli impianti antintrusione

Di certo questo rappresenta il metodo di prevenzione furti attivo più valido, dato che l’installazione di un impianto di sicurezza, è la base per avere sempre sotto controllo l’edificio senza dover ricorrere a troppi stratagemmi oppure all’aiuto altrui.

Esistono impianti di antifurto in grado di controllare spazi interni ed esterni, in modo anche differente, per poter creare un ambiente protettivo sia per gli appartamenti che per i giardini, le scale di un eventuale condominio, il garage, il terrazzo, l’area antistante agli edifici come i parcheggi o gli spazi condivisi.

Diversi impianti di sicurezza sono pensati per una prevenzione furti semplice da acquisire, ovvero con impianti facili da installare e montare.

Gli impianti di antifurto wireless

Questi sono i ritrovati di ultima generazione tecnologica, in grado di fornire una sicurezza nella gestione dei sistemi antintrusione e, contemporaneamente, una sicurezza nelle fasi di installazione.

I sistemi per la prevenzione furti affidabili sono wireless, ovvero sfruttano le onde radio per interagire con l’ambiente. La centralina comunica con i sensori e con la sirena d’allarme, tramite delle onde radio che non creano falsi allarmi ma rilevano realisticamente le intrusioni indesiderate.

Niente più cavi (antiestetici e costosi come installazione) ma solo un sistema di onde che può agevolare il controllo dello spazio in modo ampio, come fosse un wi-fi della sicurezza!

La zona da controllare può estendersi a balconi, finestre, tetto, spazi esterni… una corretta prevenzione furti tramite antifurto wireless prevede dei sistemi studiati ad hoc per i propri edifici, con prestazioni che vanno da quelle basilari a quelle evolute, mediante sistemi integrati di videosorveglianza.

I sensori possono essere apposti sugli infissi di entrata o negli spazi esterni, comunicando tramite onde radio con la centralina. La possibilità, in caso di intrusione, è che la centrale chiami il vostro numero telefonico, mentre attiva la sirena di allarme. Può memorizzare anche il numero delle forze dell’ordine o l’invio di messaggi mirati a più utenti.

Diversi sistemi tecnologicamente evoluti, possono essere controllati anche da smartphone per l’attivazione e disattivazione del sistema da remoto: più semplice di così!

I modelli di antifurto wireless

Si parte dai sistemi di allarme in kit, completi di tutti gli elementi per la prevenzione furti, già pronti per il montaggio fai-da-te. Semplici, intuitivi e adatti a spazi ridotti, questi sistemi sono anche economici, partendo da costi mini di 300-500 euro, fino ai più sofisticati.

Nei casi di integrazione con telecamere a circuito chiuso e numerosi sensori, con sistemi altamente innovativi, il costo ovviamente sale; anche fino a 2.000 euro, per un impianto che garantisce, però, la sicurezza dai furti in ambienti più ampi come ville, villette, edifici condominiali ampi e dotati di spazi comuni esterni.

In tal caso, è fattibile una spesa congiunta, per impianti che saranno poi facilmente gestiti con connessioni internet, da tutti i condomini.

La prevenzione furti è possibile, basta organizzarsi prima che il furto avvenga!

Guide: Le novità dei Giganti Della Strada

Una novità molto interessante chiama in causa il settore del trasporto su gomma: si tratta del magazine online Giganti Della Strada, che può essere consultato e visitato in qualsiasi momento all’URL www.gigantidellastrada.it e che è pensato e realizzato per aggiornare tutti gli internauti in relazione alle novità dell’autotrasporto. Ecco, quindi, una ricca varietà di articoli e news sugli eventi del settore che si svolgono nel corso dell’anno in Europa, ma anche preziose anticipazioni a proposito delle innovazioni relative alla sicurezza stradale.

Non solo: il magazine trasporto su gomma permette anche di leggere e scoprire le caratteristiche e le potenzialità dei modelli di camion più recenti e degli ultimi veicoli industriali lanciati sul mercato, senza dimenticare dati e notizie sulle norme in vigore e sugli eventuali cambiamenti in fase di approvazione. Chi decide di ricevere la newsletter settimanale dal sito non solo conquista l’opportunità di ricevere in automatico gli aggiornamenti di maggior valore, in forma assolutamente gratuita, ma ha anche diritto a un coupon che permette di comprare, dal sito Rrudforce.it, ricambi per veicoli industriali senza dover pagare le spese di spedizione.

Il sito dei Giganti della Strada è aggiornato con continuità da una redazione che è sempre estremamente attenta alle novità del settore: gli articoli sono suddivisi in diverse sezioni – Sicurezza, Ricambi, Prove su Strada, Normativa, Eventi e Attualità – per permettere ai visitatori di trovare subito ciò di cui hanno bisogno e di scoprire gli argomenti a cui sono più interessati. Non solo: in home page sono anche segnalati gli articoli che hanno ottenuto più visualizzazioni nel corso dell’ultima settimana, così come gli articoli più letti nell’ultimo mese e gli articoli più letti di sempre, così da consentire agli internauti di non perdere nemmeno una delle hot news del settore.

Giganti Della Strada, che su Facebook ha già ottenuto più di 18mila like sulla pagina profilo, si presenta – quindi – come un innovativo e prezioso magazine online che si concentra sul mondo del trasporto su gomma e dell’autotrasporto in tutte le sue sfaccettature, con una ricca gamma di news e informazioni utili per conoscere questa importante realtà a 360 gradi.

Guide: Come viene fatta la quotazione dell’oro usato nei negozi specializzati?

Quando ci si reca da un compro oro sono tanti i dubbi che ci possono venire, ma il più importante è quello di come viene valutato, con precisione, l’oggetto in oro usato che portiamo a vendere.
Infatti pochissimi conoscono il processo preciso che porta alla valutazione dell’oro usato da parte di questi centri specializzati, allora ecco alcuni utili consigli su come fare a determinare il reale valore del vostro oggetto in oro usato.

Ecco i primi passi da fare prima di farsi fare una quotazione dell’oro usato dai compro oro.
Come prima cosa bisogna sapere che il valore dell’oro si determina attraverso il fixing, ossia un indice finanziario che si può rilevare sulle borse mondiali, che cambia in base alla domanda e all’offerta che vi è di questo metallo, tuttavia per l’oro usato non bisogna considerare tutto il valore indicato di questo indice, ma bisogna procedere ad una decurtazione di almeno l’85 percento.
Una volta effettuata questa decurtazione, il negozio specializzato dovrà determinare il peso dell’oggetto in oro e dovrà valutare se dentro sono presenti altri metalli e gemme: in particolare la presenza di altre gemme porterà ad un’ulteriore valutazione, che dovrà essere fatta da un esperto. Una volta effettuata questa valutazione si procederà ad indicare il valore finale dell’oggetto in oro usato, tuttavia, un’altra valutazione che si deve fare, è quella del peso preciso che deve avere questo oggetto.
Infatti è meglio conoscere bene il peso dell’oggetto in oro usato, prima di andare al centro di compro oro, in questo modo si potrà verificare se il peso che avete rilevato corrisponde in maniera precisa con il peso rilevato dal compro oro. Naturalmente la quotazione dell’oro usato può variare anche in base alla valutazione personale che potrà essere fatta dal titolare del compro oro. Questo a volte succede quando i vecchi gioielli sono di marchi famosi che fanno acquisire ulteriore valore ai nostri preziosi.

Guide: I migliori broker opzioni binarie regolamentati

I migliori broker di opzioni binarie, curano con attenzione le loro pagine ufficiali su informazioni societarie, licenze e servizi inclusi in un conto base, in modo da poter facilitare la fase di iscrizione da parte di un nuovo trader e nel contempo dimostrare anche la presenza di tutti i requisiti di legge richiesti dagli organi di controllo per il rilascio delle licenze e per offrire servizi finanziari online come le opzioni binarie, come l’ultima novità di eliminazione dei bonus.

Pagine ufficiali dei broker di opzioni binarie per le prime essenziali informazioni sui servizi finanziari offerti

Una pagina ufficiale ben curata di un broker di opzioni binarie, deve contenere tutte le più essenziali informazioni per iniziare ad utilizzare i suddetti servizi finanziari e aprire subito un conto con una facile procedura sempre online. In particolare, su ogni broker di opzioni binarie sono inserite:

  • Informazioni sulla sede legale della società del broker e contatti utili per ricevere una assistenza generale o specifica per il trading sulle opzioni binarie.
  • I sistemi di pagamento accettati per le primissime operazioni di gestione conto e per un primo deposito obbligatorio e successivo prelievo.
  • Servizi compresi in un conto base come la formazione live, tra gli aspetti principali curati da un broker soprattutto per favorire anche l’iscrizione di trader alle prime armi, curandone personalmente tutti i principali aspetti didattici sul come fare trading online.
  • Modulo online per attivare un nuovo conto su opzioni binarie. E con una procedura che prevede un facile inserimento di dati del trader e successivo invio di documenti personali per la conferma dei dati e la selezione del metodo di pagamento da utilizzare per il primo deposito obbligatorio.
  • Licenze possedute e regolamentazioni a cui si è soggetti per offrire servizi di trading online sulle opzioni binarie, anche in virtù di ultime modifiche rispetto agli standard da seguire.

Quest’ultimo punto, rientra in una delle più importanti novità introdotte di recente sulle opzioni binarie dagli organi di controllo, sul divieto e relativa eliminazione di bonus offerti ai nuovi clienti. Tali elementi, sono stati considerati dagli organi di controllo non idonei rispetto a quanto un broker offre per una prima iscrizione online e dovranno pertanto, essere eliminati dalle offerte di tali operatori per una conferma delle attuali licenze possedute.

Siti con i migliori broker di opzioni binarie e in regola con le ultime novità richieste dagli organi di controllo

La visualizzazione sulle pagine ufficiali da parte del nuovo trader, permette di controllare subito il rispetto di questo nuovo requisito imposto dagli organi di controllo di eliminazione dei bonus, è può essere molto utile anche per una scelta solo delle offerte migliori. Tuttavia, possono essere adottate altre importanti soluzioni per confrontare anche più offerte e rispetto ad una rosa che già rispetta le ultime regolamentazioni in corso sulle opzioni binarie. Utilizzando un sito con i migliori broker opzioni binarie, infatti, si ottengono liste aggiornate dallo staff con soluzioni competitive e soprattutto in linea con nuove regole imposte dagli organi di controllo, come quella appena citata dell’eliminazione dei bonus. Inoltre, permettono anche di ottenere utili confronti rispetto al deposito minimo e la formazione online.

Con un deposito minimo, un broker di opzioni binarie, formalizza l’iscrizione e l’apertura di un nuovo conto da parte del trader, ed è un requisito obbligatorio applicato dagli operatori regolamentati. Comprende, tra l’altro, anche l’attivazione di ulteriori servizi per il trading online come una formazione live, con vantaggi nel poter ottenere una didattica di qualità e soprattutto gratuita inclusa nel conto base e iniziare anche laddove non sia ancora presente una vera esperienza di trading online con le opzioni binarie.

Guide: La scelta del banqueting per le tue feste a Roma

Devi organizzare un evento o una festa di compleanno o per altra ricorrenza a Roma?
Vuoi un’idea originale? Allora il banqueting è la soluzione giusta e più adatta alle tue esigenze.

Il banqueting è una modalità di organizzazione di feste ed eventi ormai molto diffusa in tutto il mondo; nata in America, ormai è di gran moda anche in Europa, tanto che i vip e i personaggi pubblici organizzano gran parte dei loro eventi, pubblici o privati, con catering e banqueting, affidandosi a professionisti esperti.

Rispetto alle classiche feste nei locali o ristoranti, il banqueting consente un maggior grado di personalizzazione dell’evento, sia per quanto riguarda la location, sia per cibo ed allestimenti, che è possibile scegliere liberamente, senza dover rinunciare al tema della propria festa.

Per matrimoni, feste di laurea, addii al celibato, feste di pensionamento, di battesimo, compleanni o ogni altra ricorrenza potrai organizzare la tua festa con il banqueting.

Dovrai soltanto scegliere una location a Roma, che potrà essere anche casa tua o altra residenza privata oppure un locale affittato o una villa d’epoca autorizzata, ed affidarti ad una delle tante aziende che svolgono servizio di catering e banqueting a Roma che si occuperà del cibo e degli allestimenti.

Rispetto al semplice catering, che si occupa solo della fornitura di cibo e bevande, le aziende di banqueting offrono un servizio più ampio, occupandosi oltre al catering in senso stretto, anche degli allestimenti e dell’organizzazione dell’evento.

In base al tema scelto dal festeggiato, verranno realizzati tutti i servizi necessari per lo svolgimento dell’evento, a partire dagli inviti fino alle decorazioni floreali dei tavoli. Il menù, cibi e bevande, allestimenti dei tavoli e dei buffet, oltre a decorazioni floreali e allestimenti della sala verranno concordati e realizzati da personale specializzato e qualificando, consentendo al festeggiato di godersi al massimo la festa senza alcun pensiero con le garanzie di riuscita dell’evento.

Guide: Sabbiatura fai-da-te: come scegliere i giusti strumenti

foto da wikimedia.org

Chi è appassionato di fai-da-te nel campo del restauro e delle riparazioni ha già sentito parlare della sabbiatura, cioè l’abrasione della superficie di un oggetto con l’obiettivo di renderlo più liscio. Si tratta di un procedimento molto particolare – può essere applicato su materiali di qualsiasi genere e forma -, realizzato con un getto molto potente di aria, sabbia e acqua che altera la superficie del materiale, levigandolo, decorandolo o incidendolo.

Molto spesso la sabbiatura è fatta al fine di pulire un oggetto. Uno dei suoi usi più comuni è infatti quello di scrostare dalla ruggine, dallo smog, dalla sporcizia o dalle tracce di una vecchia verniciatura, prima di procedere con la nuova.

La sabbiatura rappresenta anche una soluzione ottimale quando c’è bisogno di ripristinare una superficie, livellandola per rimetterla in sesto dopo un urto, uno sfregio o un altro segno. In altri casi, l’alterazione può far parte del processo di lavorazione dell’oggetto, per renderlo adatto ad essere verniciato oppure inciso. I restauratori lo sanno bene: la sabbiatrice è un’ottima alleata quando si tratta di manipolare pietre, legno e vetro in campo artistico-museale.

In campo industriale e automotive, dove ad essere trattati sono oggetti di grandi dimensioni, il procedimento è automatizzato: con il metodo della sabbiatura “in tunnel” il materiale viene fatto passare all’interno di un cunicolo dentro il quale vengono sparati da turbine oscillanti i getti di aria, sabbia o acqua.

Al contrario, gli oggetti particolarmente piccoli vengono inseriti in appositi macchinari e trattati con la sabbiatura cosiddetta “a grappolo”.

La sabbiatura manuale, per pulire o levigare una superficie, può essere realizzata anche col fai-da-te, ad esempio per trattare la scocca della moto da riverniciare, per ritoccare i particolari della barca, o per ridare lustro a una vecchia statua in marmo. A patto, ovviamente, di essere muniti degli strumenti adatti, realizzati per questo scopo.

Si può noleggiare l’attrezzatura, oppure cercare una sabbiatrice usata a buon mercato. Per lavori molto piccoli un kit di sabbiatura e un’idropulitrice sono più che sufficienti. Mai dimenticare di indossare guanti, tuta, scafandro e tutti gli accessori antinfortunistici. In ogni caso, è importante che la strumentazione acquistata o affittata sia stata omologata e sottoposta a severi controlli in tema di sicurezza, per verificarne e garantirne il corretto funzionamento e i massimi standard qualitativi.

Esistono diverse tipologie di sabbiatrici: amatoriali, portatili, industriali e idropulitrici. La scelta dipende ovviamente dall’uso che se ne deve fare e dalla frequenza con cui si prevede di usarla.

Guide: Migliorprezzo.it: un centro commerciale online a portata di clic

Il mondo dell’online ha fatto prepotentemente irruzione in diversi settori del mercato moderno, offrendo agli utenti la possibilità di portare in casa propria un centro commerciale dove acquistare ogni tipologia di prodotto, seduti comodamente sul divano del proprio salotto con pochi clic. Migliorprezzo.it ha recepito perfettamente le nuove direttive del mercato, allestendo diverse vetrine online dove sono presenti prodotti per tutti i gusti e per tutte le esigenze. Proprio come un centro commerciale, il sito di e-commerce è suddiviso in varie aree con tante piccole categorie per fare i grandi e piccoli acquisti per le proprie necessità, pagando direttamente sul web a prezzi competitivi e per tutte le tasche.

Nello specifico il sito è suddiviso in 8 macro sezioni: fai da te, cucina, informatica, elettronica, salute e bellezza, casa e giardino, strumenti musicali, sport e tempo libero. Lo scopo del sito è di offrire ai propri utenti un servizio di qualità e di quantità, mettendo in vendita i prodotti delle migliori marche più datati e quelli più recenti. I negozi di e-commerce si fanno preferire ai negozi fisici poiché hanno meno spese, tutto si svolge online, quindi possono vendere i loro prodotti a prezzi ridotti, senza minare assolutamente la qualità del servizio. Una volta ordinato il prodotto sarà spedito direttamente a casa, senza nessun’altra incombenza per l’utente.

Ogni singolo prodotto è dotato di una scheda tecnica comprensiva di tutte le caratteristiche principali, di una recensione, dei consigli per l’uso e dei commenti degli altri utenti che già l’hanno provato. In questo modo sarà possibile avere un quadro completo del prodotto, valutando con calma quello adatto in base alle proprie esigenze. Un apposito video spiegherà il funzionamento e le peculiarità di ogni singolo articolo, e l’utente potrà vedere con i propri occhi i vantaggi offerti e l’utilizzo. Inoltre è possibile confrontare i vari articoli per fare una comparazione precisa e dettagliata.

La sezione “cucina” offre i prodotti più utili per chi ama stare ai fornelli, mentre gli smanettoni dei computer troveranno gli articoli più tecnologici ed innovativi nelle sezioni “informatica” ed “elettronica”. Gli hobbisti potranno scatenarsi negli acquisti più divertenti ed utili per i piccoli e grandi lavoretti in casa nella sezione “fai da te” e “casa e giardino”. Chi invece vuole essere sempre in forma e stare bene troverà ciò di cui ha bisogno nelle sezioni “salute e bellezza” e “sport e tempo libero”. Infine gli amanti della musica troveranno un repertorio molto ampio di prodotti nella sezione “strumenti musicali”.